SICUREZZA – Dopo la morte di De Maria si chiede maggiore sorveglianza in città

eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro

CAMPOBASSO – L’incendio avvenuto due giorni fa al Convitto Mario Pagano di Campobasso nel pieno della notte ha riaperto il problema della sicurezza in città e quindi della videosorveglianza. La minima  installazione in città nei mesi passati è stata denunciata da più parti e soprattutto dai banchi del Consiglio Comunale. Qui infatti il consigliere comunale di centrosinistra Lello Bucci ha riportato la questione sul piano delle verifica e della discussione denunciando come alcune zone ed aree della città siano completamente abbandonate a se stesse e quindi da sottoporre subito a quei sistemi di occulta tutela che può in qualche modo prevenire o smascherare coloro che di notte danno vita a episodi balordi e di assoluta riprovazione così come è avvenuto qualche giorno fa in corso Bucci dove ha perso la vita Domenico De Maria custode del Convitto Mario Pagno stroncato da un infarto mentre si accingeva a spegnere il fuoco appiccato all’immondizia ammucchiata nei pressi del portone della Scuola dove aveva le mansioni di custode che stava minacciando la stessa entrata dello  stabile . Il Consigliere Bucci pone l’attenzione soprattutto sulla richiesta e sul provvedimento che da tempo giacciono in regione e che prevedono l’installazione di qualche centinaio di punti video sorveglianza in particolare in quei punti dove quest’ultima manca e  più sensibili. Per quanto riguarda l’episodio di corso Bucci gli inquirenti e soprattutto i Carabinieri che stanno vagliando in tutti i particolari l’accaduto, il sistema di video sorveglianza è posto in parte in Corso Bucci e sul lato opposto quello che insiste sul marciapiedi dell’ex banco Napoli dove sono sistemati gli uffici di altro istituto bancario. Un’ indagine quindi che si spera, grazie a questi occhi occulti, possa  dare presto un volto e un nome al protagonista della folle notte della settimana scorsa che ha registrato la morte di un grande ed onesto lavoratore e un gesto a dir poco sconsiderato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: