PANAMA PAPERS – È caccia agli 800 italiani

Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

ECONOMIA – Acquisita la lista, la Gdf inizierà un’indagine che si preannuncia faticosa: l’elenco degli 800 italiani, infatti, non è una prova ma solo un “elemento indiziario”, da vagliare nome per nome e con una riuscita che dipenderà dagli accordi internazionali dell’Italia: se esiste un’intesa, se si potrà avere una “cooperazione amministrativa” o se, invece, serviranno lunghe rogatorie. L’idea per gli inquirenti sarebbe che nelle carte vi fosse un indizio forte, con numero di conto o banca italiana autrice delle operazoni, per “seguire il denaro” partendo da accertamenti “in patria”. Individuato il soggetto, partirà la corsa contro la prescrizione, visto che per gli addebiti tributari la regola è 4-5 anni – raddoppiabili a 8-10. Un’esportazione di capitali tra il 1975 e il 2003 non sarebbe più perseguibile. Poi cè la questione scudo fiscale del 2009 cui potrebbero aver fatto ricorso coloro che hanno esportato i capitali, o della volontary disclosure – collaborazione volontaria – del 2015. In ogni caso, per coloro che non potranno sfuggire agli accertamenti si profilano le accuse di omessa dichiarazione e infedele dichiarazione (con una pena fino a 3 anni), false fatturazioni (fino a 6 anni), riciclaggio e, solo dal 2015, autoriciclaggio (fino a 12 anni).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: