SCUOLA – Al via il progetto alternanza scuola lavoro

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO- La Legge 107/2015, più nota come “La Buona Scuola”, ha introdotto per l’anno 2015/2016 l’obbligatorietà dell’alternanza scuola-lavoro, riconoscendo così anche agli studenti italiani il diritto di imparare lavorando. Confindustria Molise, recependo il protocollo sull’alternanza scuola-lavoro firmato a livello nazionale tra Confindustria e il Ministero dell’Università e della Ricerca, ha avviato mesi fa un percorso di collaborazione con altri enti (Camera di Commercio, Inps e Inail) e l’ufficio scolastico regionale del Molise per definire i termini entro i quali le imprese attiveranno progetti di alternanza scuola lavoro con le scuole superiori. Il progetto ora sta per partire, grazie alla disponibilità manifestata da alcune imprese: la Molisana, Comag, Colacem, Hotel Dora, Fis, Lavazza, Califel, Momentive, Guala, Sorgenia e Hera Ambiente. Ciascuna di esse ospiterà una o più classi terze superiori, dopo una preliminare formazione teorica sul sistema economico imprenditoriale molisano, a cura degli enti che hanno collaborato al progetto. Nell’ambito di questo percorso, l’impegno volontario richiesto alle imprese è significativo. Infatti, attraverso un tutor aziendale, i ragazzi saranno seguiti nelle visite ai laboratori, ai reparti produttivi, agli uffici marketing e a tutto quanto servirà loro per comprendere l’attività d’impresa, di raccordo con la scuola, perché l’obiettivo del progetto è sviluppare le competenze dei giovani studenti rispetto mondo del lavoro. “È un cambio di paradigma che Confindustria condivide – ha affermato la Vicepresidente di Confindustria Molise con delega all’Education Rossella Ferro – perché, una volta a regime, l’alternanza permetterà ai nostri giovani di interagire con le imprese prima del conseguimento del diploma. I benefici saranno a doppio binario: gli studenti arricchiranno il bagaglio di conoscenze didattiche con l’apprendimento on the job, acquisendo informazioni per i futuri orientamenti, mentre gli imprenditori metteranno in campo azioni di restituzione delle competenze al territorio. In questo senso l’alternanza obbligatoria – sottolinea Rossella Ferro- rappresenta il primo passo per realizzare il sogno di creare un vivaio di professionalità, garantendo una crescita economica e sociale sana del nostro territorio, restituendo motivazione, creatività e fiducia nel futuro ai nostri giovani”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: