ECONOMIA – Gam e Zuccherificio riparte la protesta

mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Gam e Zucherificio, lavoratori e sindacati di nuovo sul piede di guerra. Attendono risposte concrete in tempi abbastanza brevi dalla politica locale e soprattutto dalla Regione, in caso contrario sono pronti nuovamente a scendere in piazza. Alla Gam di Bojano pur aspettando la scadenza del 14 giugno, data ultima per accogliere le domande di fitto dell’azienda matesina, i sindacati dimostrano tutta loro insofferenza di fronte a ritardi che non tollerano ulteriormente e a un mancato coinvolgimento sulle decisioni che riguardano il futuro dello stabilimento avicolo. Domani, infatti, la Cgil ha indetto una serata di confronto con i lavoratori in un’ assemblea a Bojano, dove evidentemente verrà discusso anche il programma di una possibile e imminente protesta in caso la Regione si nasconda ulteriormente nella sua azione di recupero e di rilancio dell’azienda. Critica ugualmente la Uil. Il segretario Tecla Boccardo ribadisce la posizione del sindacato da lei rappresentato e l’urgenza a trovare nuovi imprenditori in grado di ricollocare la filiera avicola nel mercato agroalimentare specifico dichiarandosi stanca di dover ragionare sempre e puntualmente su ammortizzatori sociali e mobilità. Ovviamente le assemblee sindacali delle prossime ore stabiliranno il programma e le strategie della protesta in caso di risposte ancora poco chiare degli organi regionali competenti. Allo Zuccherificio situazione ancora più ingarbugliata. La decisione di arrivare alla programmazione di una nuova campagna bieticola e saccarifera è importante per fare un minimo di reddito e quindi per coprire spese quasi di prima necessità per mantenerlo aperto sebbene con l'<ossigeno>. Anche qui c’è un Bando aperto, il dodicesimo, mentre i lavoratori, una ottantina, sono da 18 mesi in cassa integrazione. Una situazione drammatica che non si affronta da metà febbraio mentre le rappresentanze sindacali aziendali chiedono alla Regione di riaprire il confronto per trovare soluzioni, quelle più adeguate, per far ripartire l’azienda bassomolisana spostando il tavolo a Roma presso il Ministero dello sviluppo economico  dove già ci si prepara per trasferire la protesta dei lavoratori con bandiere e presidi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: