REGIONE – Approvati a maggioranza in Consiglio Defr e bilancio pluriennale 2016-2018

Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino
ristorante il monsignore venafro
Banca di credito cooperativo Isernia
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
eventi tenuta santa cristina venafro

CAMPOBASSO – Seduta del Consiglio regionale tirata avanti da ieri sera sino a stamane quando alle ore 7,00 sono stati approvati il documento economico e finanziario e quindi il collegato alla manovra di bilancio e la legge di stabilità regionale 2016 e il bilancio regionale pluriennale 2016-2018. Approvazione a maggioranza con il voto contrario di Cinque stelle e l’abbandono dell’aula di quanti dell’ opposizione sono rimasti a palazzo Moffa sino alla conclusione dei lavori. Momenti di tensione si sono registrati quando l’ex governatore ha stigmatizzato i ritardi con cui sono stati consegnati gli atti di bilancio, solo all’ultimo momento, e da qui l’annuncio da parte dell’ex presidente della Giunta di presentare ricorso al Tar sulla questione con l’intento di far annullare l’assemblea consiliare. Ovviamente soddisfatto il governo Frattura che ha così sintetizzato nella prefazione quanto verrà fatto nei prossimi mesi:<Avanti lungo il percorso intrapreso, la nuova programmazione economica e finanziaria della Regione Molise allarga il suo orizzonte, forte dei risultati ottenuti nella prima metà del nostro mandato di governo. Siamo a metà del cammino, la metà che segna l’avvio per il rilancio dello sviluppo del nostro Molise. Oggi possiamo farlo proprio grazie ai sacrifici compiuti in questi anni. Le importanti economie ricavate da una gestione, la nostra, oculata, rigorosa e rispettosa dell’impiego delle risorse pubbliche diventano adesso il punto di partenza per andare avanti e costruire opportunità. Lo facciamo con i fatti, con convinzione. Sono i passi nuovi che compiamo e compiremo nell’attuazione delle priorità strategiche presentate all’inizio: il nostro Defr, il Documento di economia e finanza regionale, è il manifesto di tutte le azioni che metteremo in campo in uno spazio temporale più esteso, così da disegnare uno scenario preciso di crescita non solo economica, ma anche occupazione, sociale e culturale del Molise>. Un nuovo cammino finanziario e quindi programmatico obbligherà la gestione regionale della cosa pubblica, ha detto il governatore, ai principi della correttezza, responsabilità ed efficienza. Con un dato nuovo che  <Alla base di tutto, la riforma della macchina amministrativa l’abbiamo resa più snella, efficiente ed efficace per offrire ai cittadini e alle imprese uno strumento operativo indispensabile per l’attuazione delle politiche e delle strategie del nostro Governo regionale. Secondo quanto previsto nella normativa nazionale, il Defr delinea una road map per la pianificazione dei programmi da realizzare con le relative previsioni di spesa e le relative modalità di finanziamento. Al tempo stesso si offre anche come strumento di monitoraggio e controllo strategico, con particolare riferimento allo stato di attuazione dei programmi e alla relazione al rendiconto di gestione>. Il documento economico e finanziario diviso in quattro sezioni con l’analisi del contesto socioeconomico nazionale e regionale, con gli obiettivi strategici delle politiche regionali e le azioni finalizzate con la programmazione 2016-2018 con il quadro delle finanze territoriali e gli indirizzi agli enti strumentali e alle società partecipate, punta a rinnovare la  pubblica amministrazione, a rilanciare lo sviluppo economico e a ripensare la qualità della vita. In un contesto di grandi cantieri che dovranno essere messi in piedi nei prossimi mesi, le risorse derivanti dai programmi operativi costituiscono una componente di rilievo nella programmazione regionale sia sotto il profilo delle aree di intervento e per i contenuti tematici, capaci di agire su molteplici settori considerati strategiche, sia per le risorse che rendono disponibili e che ammontano a 370 milioni di euro e vanno a far parte dei Psr e Por Fse-Fesr :<Presentiamo – conclude Frattura –  un lavoro imponente e possibile. Serio. Un impianto necessario per guardare con fiducia al domani che con questo documento abbiamo disegnato, convinti che ai sacrifici seguano sempre soddisfazioni e risultati>.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
Maison Du Café Venafro
colacem
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
panettone di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: