UNIONI CIVILI – Campane a morto nella chiesa di Carovilli

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
Maison Du Café Venafro

CAROVILLI – Rintocchi delle campane a morto per celebrare il “funerale del matrimonio tradizionale“.
Le suonerà per l’intera giornata, a intervalli regolari, don Mario Fangio, parroco di Carovilli (Isernia). “Oggi – ha detto don Mario – è morta un’istituzione secolare. Con la legge delle unioni civili la gente è disorientata perché pensa, essendo essa una legge, che sia una cosa buona“.
La singolare iniziativa ha richiamato l’attenzione di numerosi fedeli che si sono recati in chiesa per chiedere chi fosse morto, a loro don Mario ha risposto così: “Non è morto nessuno, è morto il matrimonio“.
All’ANSA il parroco ha detto di aver ricevuto la solidarietà di molti parrocchiani e che non c’era necessità di una legge sulle unioni civili, perché la precedente legislazione già li tutelava ampiamente. Don Mario non teme eventuali reazioni negative perché “il tutto è fatto a fin di bene“.
Di tutto altro avviso l’on  Laura Venittelli (PD) che, a poche ore dal via libera della Camera dei deputati all’istituzione delle cosiddette unioni civili, sottolinea la rilevanza giuridica e sociale di questo nuovo impianto legislativo.
Riprendendo le parole che ci ha rivolto ieri sera il nostro premier e segretario Pd Matteo Renzi, siamo davvero consapevoli di aver scritto una importante pagina di storia per l’affermazione dei diritti civili con l’approvazione in Parlamento del disegno di legge Cirinnà. Grazie alle norme che abbiamo varato in sede parlamentare – spiega la parlamentare dem – abbiamo colmato un vuoto dell’ordinamento giuridico italiano che da anni era stato sollecitati, persino dall’Unione europea. La pubblicazione in Gazzetta ufficiale della legge Cirinnà consentirà alle coppie conviventi omosessuali di avere pari dignità e accesso a diritti e garanzie in materia testamentaria e non solo“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: