EVENTI – Compostezza e solennità per la processione di San Nicandro

mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

VENAFRO – Si avvicina la “Festa di San Nicandro” di Venafro, tradizionale trittico festivo civile e religioso del 16, 17 e 18 giugno col quale ogni anno l’intera comunità cittadina celebra i Santi Martiri e ribadisce la propria storica fede nei confronti dei Santi Nicandro, Marciano e Daria, esempi di dedizione assoluta al credo cristiano, pagata con le loro stesse vite. Nella prossimità del partecipatissimo evento popolare tante le iniziative a sostegno della tre giorni di festeggiamenti e celebrazioni di metà giugno perché gli stessi vengano espletati nel miglior modo possibile e siano tali da coinvolgere l’intera opinione pubblica. In siffatto contesto ci si attiva affinché la prossima “Festa di San Nicandro 2016” resti nei sentimenti e nella memoria di tutti. Tra le tante iniziative, da segnalare quella del Presidente del “Circolo Culturale Religioso San Nicandro”, l’ex dirigente scolastica Vincenzina Scarabeo Di Lullo: “Chiedo a nome del Circolo che presiedo e mio personale -afferma la professionista- che la solenne e partecipatissima processione conclusiva del 18 giugno con cui si chiudono tradizionalmente i tre giorni di celebrazioni e festeggiamenti in onore dei nostri Santi Martiri ritrovi la sua storica e proverbiale compostezza da parte di tutti i partecipanti.
Negli ultimi anni il rito ha assunto tutt’altro aspetto, a scapito del suo più vero e genuino significato. Per riportare tale processione nel solco originario, senz’altro più composto e solenne, occorre uno sforzo comune. Propongo perciò un vertice allargato tra Comitato Festa San Nicandro 2016, Protezione Civile della città, locale Associazione Nazionale Carabinieri e tutte le associazioni cittadine di volontariato per concordare le misure giuste affinché tale processione torni alla bellezza e alla suggestione di un tempo, aspetti smarriti negli ultimi anni. Ne va della storia, della fede, dell’immagine e della cultura di una intera città, per cui tutti sono chiamati ad adoperarsi. Mi auguro che il vertice, che ritengo urgente e necessario se si vuole ritrovare il magnifico rito serale del 18 giugno di una volta, si svolga al più presto con la partecipazione e l’impegno di tanti”.

Tonino Atella        

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: