SANITA’ – Cgil Molise aderisce alla manifestazione di Campobasso

DR 5.0 Promozione
pasta La Molisana
eventi tenuta santa cristina venafro
DR F35 Promozione
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

CAMPOBASSO – Anche la CGIL del Molise aderisce alla manifestazione che si terrà, il prossimo 18 maggio, a Campobasso e invita i lavoratori, i cittadini, gli amministratori locali a partecipare nell’interesse comune di pretendere una sanità pubblica e di qualità.
“Sul riordino del sistema sanitario in Molise – affermano dalla segreteria regionale – si discute ormai da anni, gli errori compiuti dalle precedenti amministrazioni regionali e le mancate scelte fatte per tempo, non da ultimo dal governatore Iorio, impongono oggi una rivisitazione compiuta del modello sanitario regionale.
Il punto quindi è legato a che tipo di sanità si intende garantire al Popolo molisano, quali livelli qualitativi e quantitativi di prestazioni si è in grado di offrire e come si concilia il tema della frammentazione territoriale con la sanità di prossimità e i parametri dettati dal livello nazionale”.
Proprio per la complessità e serietà della materia, la CGIL Molise in più circostanze ha ribadito sia ai precedenti Governi regionali, sia all’attuale Governo a guida Frattura, la necessità di rilanciare la centralità del sistema pubblico come unico modo per garantire l’universalità del diritto costituzionalmente riconosciuto alla salute.
“Accanto alla sanità pubblica – affermano dal sindacato – non vi è dubbio che svolge un ruolo importante anche la sanità privata, ma l’integrazione non significa sostituzione o annessione di funzioni, prestazioni e servizi pubblici da affidare integralmente a privati, la Regione non può e non deve abdicare a favore del “libero mercato” anche sul tema della sanità.
Il POS presentato dal commissario – governatore Frattura pone molti interrogativi e dubbi sul modello di sanità futura per il Molise.
I parametri non possono essere quelli legati al taglio dei posti letto per gli ospedali, alla riorganizzazione di reparti e accorpamento di funzioni a vantaggio di altre strutture, al taglio di prestazioni sociali, alla contrazione degli investimenti per le strutture pubbliche e ulteriore ampliamento di spazi per la sanità privata”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Futuro Molise

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: