AMMINISTRATIVE – “Se sarò sindaco”, le prime due promesse di Melogli

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud

ISERNIA – “Se sarò sindaco“. A leggerlo così potrebbe sembrare il classico gioco per bambini, ma il candidato di centrodestra Gabriele Melogli non gioca affatto. E se è vero che “verba volant”, ma “scripta manent“, l’avvocato isernino affida a un foglio, sottoscritto e puntuale, le sue promesse per gli elettori.
E così a poco più di due settimane dalle elezioni,  l’aspirante primo cittadino si impegna ad azioni concrete e vincolanti.
“Se sarò sindaco – dice nella prima promessa – entro 90 giorni dall’insediamento della giunta nominerò “commissioni di quartieri e borgate”, composte da cittadini che vogliano interessarsi direttamente dei problemi delle zone loro affidate e della loro soluzione, riferendone a un Consigliere comunale appositamente delegato che, a sua volta, riferirà al Sindaco.
Entro sei mesi avvierò ogni utile iniziativa per la creazione di una scuola di avviamento artigianale che – compatibilmente con le normative statali e regionali di settore e con le risorse economiche dell’Ente – provveda alla formazione di giovani artigiani, attraverso corsi tenuti da artigiani isernini e dell’intera provincia.
Entro un anno saranno individuate zone limitrofe della città che, previa suddivisione in lotti da cinquecento mq cadauno, potranno essere assegnati alle famiglie isernine che ne facciano richiesta per finalità ricreative  o varie, a fronte di un modesto canone annuo.
Sempre entro l’anno saranno avviate, con organismi rappresentativi e con esperti di settore, incontri con gli agricoltori della zona in vista del recupero e della coltivazione di piante autoctone ormai quasi scomparse, per una forte caratterizzazione dei nostri prodotti agroalimentari, indispensabile alla promozione turistica del nostro territorio”.
Se sarò Sindaco – continua Melogli, nella seconda promessa: “immediatamente o comunque entro i primi dieci giorni, farò ripulire tutti gli spazi verdi della Città, adottando tutti i provvedimenti necessari per assicurarne il decoro urbano.
Subito dopo l’insediamento del Consiglio comunale, nominerò una Commissione di dieci membri, scegliendoli tra i cittadini più esperti dei vari settori produttivi e commerciali, che gratuitamente e periodicamente, potranno suggerirmi interventi e proposte per il rilancio della Città.
Sempre in tempi ristretti convocherò le associazioni sindacali per concordare con loro misure concretamente praticabili per una ripresa occupazionale, che appare assolutamente indispensabile e prioritaria. Farò quanto necessario per una celere riapertura della piscina comunale, ricercando tutte le soluzioni possibili per dotare la Città anche di altri impianti sportivi da mettere a disposizione dei cittadini a costo zero.
Inizierò immediatamente la campagna promozionale del nostro territorio, valorizzando in modo particolare i nostri prodotti artigianali ed agroalimentari”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: