AMMINISTRATIVE – Pastore, appello al voto: “dai cittadini dipende futuro della Città”

mama caffè bar venafro
vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

“Penso che l’indecenza non ha limiti. In poco più di un anno abbiamo avuto un’accelerazione della distruzione della sanità pubblica”. Il candidato sindaco Lucio Pastore lancia un appello ai cittadini di Isernia, invitandoli a scegliere per il bene della città. “Abbiamo avuto la chiusura, di fatto, dei piccoli ospedali, senza prima riconvertirli o attivare un’assistenza territoriale. Si è favorita la fuga del personale senza sostituirlo, con un carico di lavoro sempre più pesante per chi ancora resta e non ha protezioni clientelari. Si chiudono ambulatori – ricorda – costringendo gli utenti a viaggi ed attese lunghissime. Si lasciano i pazienti buttati sulle barelle dei pronto soccorsi, anche per giorni, per cedere sempre più posti letto ai privati convenzionati per permettere a questi di lucrare. Si prospetta la cessione di gran parte della sanità pubblica ai privati, unico caso in Italia dove il pubblico diviene complementare al privato”. Una steccata anche alla decisione di aumentare il compenso di D’Innocenzo, giustificata dal presidente Frattura per il notevole carico di lavoro che la dg starebbe affrontando. “E per tutto questo sfascio -commenta Pastore- il direttore generale alla salute della regione molise viene premiata con un notevole incremento stipendiale.
Noi abbiamo servizi pubblici sempre più scadenti mentre paghiamo tasse ed accise tra le più alte d’Italia e loro si alzano gli stipendi, ripristinano i vitalizi e se ne fregano dei cittadini che scendono in piazza a protestare contro simili schifezze”. Poi l’appello al voto:
“Il giorno 5 giugno si vota per le elezioni amministrative in molti comuni tra cui Isernia. Questi politici sono in attesa di sapere se possono continuare indisturbati a distruggere tutto per trarre i loro vantaggi o si debbono fermare perché hanno perso il consenso popolare. Da voi elettori dipende il destino di tutto il territorio e delle città. Se rivoterete per le forze che si rifanno a Frattura, Iorio e Patriciello non ci sarà più speranza per il futuro. Pensateci bene e fatelo anche per i vostri figli. Abbiate il coraggio di cambiare oggi. Domani -conclude Pastore – sarà tardi”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: