CRONACA – Corpo Forestale, controlli nei boschi

faga gioielli venafro isernia cassino
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro

ISERNIA –  Si è chiusa oramai da più settimane la stagione silvana 2014-2015, e sono stati intensificati i controlli del Corpo Forestale dello Stato finalizzati a verificare il rispetto delle norme sui tagli boschivi, sia pubblici che privati. Queste norme, oltre alle procedure amministrative, stabiliscono soprattutto le modalità esecutive e la tempistica per lesecuzione dei tagli, il cui rispetto è di fondamentale importanza affinché il patrimonio forestale non subisca danni, con conseguenze negative, talvolta gravi, anche per il paesaggio e la biodiversità.

Nel corso degli ultimi 2 mesi sono stati numerosi i controlli di polizia forestale svolti dai Comandi stazione della Forestale, svariate le persone controllate perché a vario titolo coinvolte nelle attività produttive. Oggetto dei controlli non solo le specifiche norme tecniche del settore forestale ma anche quelle relative al rispetto della sicurezza sui luoghi di lavoro e sulle norme previdenziali ed assicurative.

In relazione alle molteplici criticità economiche ed occupazionali, l’attività di controllo è mirata anche a contrastare i furti di legna, sempre più frequenti e diffusi, anche se per piccoli quantitativi o pochi alberi, che tuttavia determinano un complessivo degrado ambientale, oltre che impoverimento delle foreste.

In definitiva l’attività svolta dagli agenti forestali in questo settore dalla chiusura della stagione silvana ha portato all’accertamento di 36 violazioni amministrative, per le quali sono state erogate altrettante sanzioni pecuniarie, il cui importo è abbastanza limitato, circa 4mila euro, soprattutto in relazione al mancato adeguamento degli importi, fatto questo che non scoraggia di certo i malintenzionati.

I controlli di polizia forestale sono però anche l’occasione per un attento monitoraggio delle condizioni complessive degli ecosistemi forestali, spesso colpiti da patologie ed attacchi parassitari, come è il caso della Processionaria del pino. Come tutti gli insetti anche la processionaria è soggetta a cicli che determinano una vera e propria esplosione della popolazione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: