VENAFRO – E’ calato il sipario sulla Festa di San Nicandro con la solenne processione

vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana

VENAFRO – A chiudere il tutto, ieri notte, prima la solenne e partecipatissima processione conclusiva dalla Basilica a Piazza Castello Pandone e quindi gli spettacolari fuochi pirotecnici. Nel corso del rito di chiusura, preceduto dalla tradizionale “ammessa” (l’asta popolare) sul piazzale della Basilica del Santo Patrono per portare in spalla simulacri e reliquie dei Martiri, IMG-20160618-WA0007asta aggiudicata ad un imprenditore di Venafro a fronte di 5mila euro di offerta, si sono ripetuti i numerosi canti corali del bellissimo “Sciogliam di lode un cantico …”, l’inno popolare in onore dei Santi Nicandro, Marciano e Daria, mentre la processione attraversava gran parte del centro storico abbellito per l’occasione dai residenti dei vari quartieri, come San Francesco, Cristo e Colle, per onorare immagini e ricordo dei Martiri. Tanta nella circostanza la soddisfazione dei venafrani, anche per compensare la mancata presenza della Santa Manna in Basilica nel pozzetto a ridosso del sarcofago del Patrono. In effetti si pensava che il liquido sarebbe apparso per la gioia di tutti i venafrani, ma alla prova dei fatti tanto non è avvenuto e i venafrani non sono rimasti affatto contenti. La comunità dei fedeli ritiene infatti l’assenza della Santa Manna un segnale tutt’altro che positivo, mentre gioisce quando il liquido è presente e se ne può attingere per berne o portarne a malati ed infermi, giudicando storicamente il fenomeno segno tangibile e reale della vicinanza dei Santi Martiri alla crescita ed al progresso della città. Tra gli appuntamenti civili della festa appena conclusa da segnalare invece l’affollato concerto di Giusy Ferreri alla stazione ferroviaria, l’applaudito matinée musicale del Gran Concerto Bandistico Città di Ailano diretto dal M° Nicola Hamsik Samale, lo spettacolo musicale con la brava cover della Nannini e l’annuale Concerto per un Martirio in piazza Cimorelli con artisti italiani e stranieri, appuntamenti che hanno riscosso consensi da fasce diverse di età. Festeggiati ed onorati i Santi Martiri, la città si appresta adesso ai prossimi appuntamenti popolari: l’1 e 2 luglio riti e festa in onore della Madonna delle Grazie lungo gli ultimi pendii di Monte S. Croce, mentre il 15 e 16 dello stesso mese sarà la volta dei festeggiamenti della Madonna del Carmine nei pressi della Chiesa omonima nelle adiacenze della Cattedrale.
Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
esco fiat lux
error: