REGIONE – Il dott. Cantone dell’Anticorruzione smentisce Scarabeo

mama caffè bar venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – Non si ferma qui la querelle sulla sanità aperta dal consigliere regionale Scarabeo continuata dal presidente dell’ Anac dott. Cantone e affrontata dal presidente del Consiglio regionale Cotugno. Intanto il presidente Cantone smentisce quanto affermato da Massimiliano Scarabeo in un incontro tenutosi al comune di Venafro con il Comitato a difesa del S.S. Rosario  dove lo stesso consigliere regionale Dem ha riportato alla platea alcuni giudizi, a suo dire, pronunciati dallo stesso Cantone che avrebbe detto che il Molise <è la Regione più corrotta d’Italia preda di scorribande di delinquenti di ogni risma>. Un episodio stigmatizzato dal presidente dell’assise consiliare di palazzo Moffa in settimana durante l’ultimo Consiglio regionale e che aveva visto la replica dello stesso Scarabeo con un confronto verbale sicuramente che non si vorrebbe assistere mai in un ‘aula istituzionale. Ovviamente Cotugno non prestando il fianco a contrapposizioni di natura personale e riguardanti interessi che vanno al di là dell’ istituzione di via IV Novembre ma mantenendo fermo il proposito di salvaguardare soprattutto la dignità della Regione e della massima istituzione regionale, si è rivolto all’Anac in maniera ufficiale chiedendo se mai il presidente Cantone avesse pronunciato le considerazioni riportate da Scarabeo. In tarda mattinata la risposta dell’Autorità anticorruzione che precisava in una nota ufficiale:<In relazione alle dichiarazioni del consigliere Scarabeo si precisa che il presidente Anac Cantone non ha mai espresso giudizi sul Molise né sulla sanità del Molise. Ne ha mai detto in qualunque contesto che la Regione sarebbe inadempiente al 100% rispetto agli obblighi anticorruzione. Non si comprende quindi per quale ragione il Presidente sarebbe stato chiamato in causa per una vicenda di cui l’Autorità non si è mai occupata in alcun modo>. Queste le posizioni delle parti, certamente ne viene fuori un quadro abbastanza sconcertante sebbene apparentemente potrebbe sembrare tutto chiarito, per l’opinione pubblica e per gli addetti ai lavori. Nei prossimi giorni ne vorremo sapere di più. Soprattutto perché si è arrivato a tanto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: