FITNESS – Il riscaldamento in palestra, come va fatto e perché

eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Smaltimenti Sud
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro

FITNESS – Capitolo riscaldamento, o anche detto condizionamento. E’ la parte dell’allenamento che ci “prepara” a sostenere gli sforzi della seduta stessa. Troppo spesso sottovalutato e poco curato, andrebbe invece calcolato nei minimi dettagli in termini di durata e intensità.
Va distinto in due parti: uno generale e uno specifico.
Il riscaldamento generale è quello in cui si dedicano alcuni minuti all’attivazione, attraverso esercizi cardiovascolari (bike training, tapis roulant, stap) o piccoli esercizi a corpo libero, di tutti i grandi distretti muscolari e delle articolazioni.
Il riscaldamento specifico è quello legato al gesto tecnico della specifica disciplina (ex: pallavolo – esecuzione di salti alla rete simulando una schiacciata)
In generale il riscaldamento ha i seguenti scopi:
– Aumentare la temperatura generale del corpo
– Aumento della frequenza cardiaca e del ritmo respiratorio
– Aumento del glucosio nel sangue per la disponibilità energetica
– Aumento del liquido sinoviale nelle capsule articolari e conseguente lubrificazione delle stesse
Aspetti troppo spesso sottovalutati che invece se ben curati si traducono in un minor rischio di infortunio, maggior disponibilità energetica, maggior performance durante la seduta allenante o la gara.
Ma come va fatto il giusto riscaldamento? Innanzitutto va distinto l’allenamento dello sport praticato. Per sport generici come il fitness il riscaldamento va fatto eseguendo 5 – 10 minuti di attività cardiovascolare da bassa a media frequenza seguiti da altri 5 – 10 minuti di attivazione a corpo libero e mobilità articolare leggera. Per sport di endurance eseguire dai 15 ai 20 minuti prendendo come riferimento i bpm ( battiti cardiaci per minuto) leggermente inferiori al 50% de FC (frequenza cardiaca) max per poi aumentarli nel corso della seduta. Per sport di potenza, riscaldamento breve e intenso con esercizi quanto più possibili simili al gesto tecnico da eseguire per circa 10 minuti (ex nel bodybuilding nella panca piana prima di caricare i kg di lavoro eseguire alcune serie con poco peso per attivare i distretti muscolari interessati)
Il riscaldamento è un qualcosa che non può mancare nell’allenamento pena una qualità scarsa dello stesso. Puoi inserire alcuni esercizi di stretching nello stesso, ma in un altro articolo ti spiegheremo come…
ChineSil Dott. Mario Silvestri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: