CAMORRA – Il boss Chierchia arrestato in Molise, rischia l’ergastolo

Blackberries Venafro

CAMPODIPIETRA – Era ricercato dal 16 giugno scorso, da pochi giorni era entrato ufficialmente nella lista dei latitanti. Alfonso Chierchia, 47 anni, capo dei “Fransuà” di Torre Annunziata, alleati dei Gionta, è stato catturato a Campodipietra, in Molise. Il blitz dei carabinieri del Nor di Campobasso e del nucleo investigativo di Torre Annunziata è scattato questa mattina. L’uomo era nascosto nel vano sottoscala di una villetta di alcuni parenti. Il mese scorso dopo un permesso premio, mentre era in una casa-lavoro di Vasto (Chieti), il boss della camorra si era rifugiato lì, pensando  forse di essere al sicuro. Per qualche settimana è riuscito a far perdere le proprie tracce. Ma oggi, la sua fuga è finita. I militari del Nucleo Operativo lo hanno trovato nascosto lì, con una pistola scacciacani priva del tappo rosso. Stamattina dopo l’arresto è stato trasferito nel carcere di Campobasso.
E’ accusato di essere il mandante dell’omicidio di Aurelio Venditto, per lui la Procura ha chiesto l’ergastolo e il processo terminerà a settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!