SANITA’ – Pronto soccorso al collasso, poco personale e carenza di igiene

Maison Du Café Venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione
DR F35 Promozione
faga gioielli venafro isernia cassino
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud

ISERNIA – Un pannolone usato, abbandonato nel piatto della doccia. Bagni sporchi, carta igienica gettata a terra. Uno spettacolo poco decoroso quello a cui si è trovata ad assistere, questa mattina, una cittadina molisana, entrata nella toilette del Pronto Soccorso di Isernia. received_10210085164556600“Qui – racconta la donna – è ricoverato un mio parente in stato terminale. Già lo stato d’animo di chi dovrà affrontare la morte – si sa – è quello che è, figuriamoci poi quando si entra in un bagno e si assiste a questo spettacolo”. A denunciare le condizioni in cui verte il reparto, è stato anche l’ex primario Lucio Pastore, solo qualche ora fa, commentando la soddisfazione del vice segretario del PD nell’esaltare “gli ottimi risultati ottenuti dal suo presidente in sanità”. “Vorrei invitarlo a venire nel nostro Pronto Soccorso -aveva esortato Pastore, dalla sua pagina Facebook – in questo periodo. Dopo aver favorito l’abbandono di ben 7 unità mediche, tutti giovani che dovevano rappresentare il ricambio generazionale, dopo l’abbandono di diverse unità infermieristiche e dopo la riduzione del personale ausiliario, venga a vedere come si lavora. L’altra mattina, con più di 25 pazienti presenti nei locali del Pronto Soccorso ed altri che premevano all’esterno, con soggetti gravi buttati su barelle da più giorni, sembrava di stare a Kabul. Noi, due medici anziani, impegnati sulle tastiere a scrivere dati, dopo l’immissione del pessimo programma informatico che ci costringe a trascorrere gran parte del tempo su una sedia a digitare, mentre i pazienti e parenti urlano e protestano, gli infermieri che non sanno a chi accudire per prima, e l’unico ausiliare che gira come una trottola. Sembrava un vero girone infernale e non era chiaro a nessuno di noi cosa fosse più urgente e come dare risposte a tante persone.
Questi sono gli ottimi risultati del tuo presidente che ci fa lavorare in queste condizioni e poi distribuisce 82 milioni di euro, come priorità, ai privati convenzionati. A questo punto siamo ad un grado di esaurimento da stress che ci obbligherà a tutelare noi ed i pazienti.
Invito Di Giglio, invece di sparare sentenze, ad essere presente qualche giorno nel Pronto Soccorso. Poi faremo un bel dibattito pubblico e ci spiegherà i meravigliosi risultati raggiunti dal suo Presidente Frattura”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Futuro Molise
panettone di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
colacem
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: