AGNONE – Viale Castelnuovo senza marciapiedi, richiesta inviata al nuovo sindaco

Blackberries Venafro

STRADE – In questi giorni sui social-media imperversa una artificiosa polemica tra l’ex assessore ai lavori pubblici di Agnone (nonché ex vice-sindaco e adesso semplice cittadino non eletto) e i sostenitori della nuova Giunta Marcovecchio, dal momento che l’ex rimprovera ad un assessore appena insediato di non sistemare i marciapiedi del centro storico. A segnalarla è Domenico Lanciano dell’Università delle Generazioni.
A parte l’inopportunità di un tale intervento –afferma Lanciano – reso ad un amministratore di appena un mese di vita comunale, evidentemente l’ex non ricorda quando il sindaco della sua passata amministrazione affermava che non voleva realizzare il marciapiedi di Viale Castelnuovo per il solo fatto che ci abitava lui e quindi non voleva essere tacciato addirittura di “conflitto di interesse”.
Invece, è dal 1988 (cioè dai primi insediamenti delle famiglie nell’allora nuovo  Viale Castelnuovo, ovvero il più popoloso del centro altomolisano) che quei cittadini chiedono ed insistono, in vari modi, con  ogni sindaco appena insediato di poter avere il marciapiedi mai fatto però da loro già pagato con le spese di urbanizzazione”.
Così, puntualmente, i cittadini del rione di Viale Castelnuovo, adesso tramite l’Università delle Generazioni,  hanno ripetuto formalmente la medesima richiesta al nuovo sindaco Lorenzo Marcovecchio, con la speranza “di poter avere pure più sicurezza nel percorso pedonale sulla lunga strada che va dallo stadio Civitelle fino alla struttura del nuovo ospedale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!