VENAFRO – Il fiume San Bartolomeo in uno stato indecoroso

Blackberries Venafro

AMBIENTE – Il San Bartolomeo è fiume che nasce nel cuore di Venafro, esattamente nella zona ovest della città, e le cui sorgenti alimentano il tipico laghetto di Corso Lucenteforte nel quartiere Ciaraffella, laghetto nel quale si specchia la restauranda Palazzina Liberty. Ebbene tale corso d’acqua, assai prezioso per le risorse idriche che distribuisce poco più a valle in pianura prima di confluire nel Volturno, nei primi metri del suo corso non è tenuto affatto in maniera decorosa, pulita ed attraente, ma tutt’altro. Sporcizia, plastica, rifiuti ect. nel suo letto e soprattutto tantissima vegetazione spontanea lasciata crescere a dismisura e con canneti assai fitti ai lati nei quali di certo proliferano animali selvatici di tutti i tipi, tant’è la necessità di restarne lontani per evitare incontri ravvicinati di estremo pericolo. Cosa ancora più grave per l’immagine della città è che tale abbandono, incuria e degrado sono sotto gli occhi di tutti, sia venafrani, sia turisti e sia forestieri in transito, in quanto “lo spettacolo” è ben visibile dal versante ovest della Colonia Giulia, strada attraversata quotidianamente da intenso traffico interregionale proveniente dal Lazio e diretto all’Adriatico, e viceversa. La città cioè non fa proprio una bella figura nello specifico, ciononostante nessuno interviene a rimediare, pulire e mettere ordine. Una conferma purtroppo di come si calpestino, maltrattandole, le attrattive naturali di Venafro, piuttosto che tenerle in ottimo stato per presentarle ad ospiti e visitatori. Un gran peccato, non c’è che dire!
Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!