CRONACA – Piscina in giardino senza autorizzazioni, sequestro del Corpo Forestale

Blackberries Venafro
VENAFRO – Il Corpo Forestale dello Stato ha sequestrato a Venafro una piscina abusiva, in fase di realizzazione. Nell’ambito dei controlli mirati al contrasto del fenomeno dell’abusivismo edilizio, il personale del Comando stazione forestale di Venafro ha deferito un uomo di circa quarant’anni all’Autorità giudiziaria di Isernia per aver commissionato la realizzazione abusiva di una piscina in corso d’opera. L’opera è stata scoperta nella frazione di Ceppagna. I lavori erano già in discreto stato di avanzamento, erano state infatti già realizzate le seguenti opere: il livellamento e sbancamento del terreno superficiale; la gettata di cemento sulla superficie livellata/sbancata; l’armatura per il successivo inserimento della piscina; la predisposizione di allacci per la fornitura e la depurazione dell’acqua utile per il funzionamento della piscina; il tutto in assenza di qualsivoglia autorizzazione. Inevitabilmente i forestali hanno proceduto al sequestro d’iniziativa dell’opera, che è stato regolarmente convalidato dall’Autorità giudiziaria competente. Va specificato in merito che, anche se nella zona dove è stato accertato l’illecito non sussistono vincoli idrogeologici o legati a SIC, sussiste comunque il vincolo paesaggistico dell’area e l’opera in questione richiede il rilascio del permesso a costruire, la sua realizzazione comporta infatti una alterazione netta e sostanziale dell’assetto urbanistico e territoriale della zona. L’uomo è stato quindi denunciato per i reati di costruzione di opera abusiva e violazione del vincolo paesaggistico. piscina 2

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!