POLITICA – Dall’abbicci all’Europa, nasce un nuovo progetto politico

Blackberries Venafro

CAMPOBASSO – Dai piccoli Comuni per riaprire i canali e i giusti rapporti con la gente con i loro disagi e i loro problemi. La politica cerca di ricominciare dall’abbicci inventandosi modi e denominazioni nuove nelle proiezioni dei mandati popolari tentando di riprendersi gli spazi perduti nel tempo quando abitava nei partiti dove riceveva persone e ascoltava, ascoltava tanto. Tre europarlamentari Aldo Patriciello, Lara Comi e Salvatore Cicu ci provano con “Siamo italiani” una fondazione che nasce come luogo certamente politico e di ascolto della gente partendo dalle piccole comunità. Il battesimo a Pozzilli nell’entourage di Patriciello, padrone di casa per l’occasione, accolto da una folla numerosa, certamente molti amministratori, vecchi leader della politica tra cui anche il neo sindaco di Benevento, l’ex ministro Clemente Mastella insieme alla consorte Lonardo e a da tanti curiosi, desiderosi di sentire i propositi e gli annunci dei tre, protagonisti di un’avventura politica che si incammina in un panorama politico vuoto nel centrodestra dove moderati centristi incerti liberal democratici cattolici e laici sonno alla ricerca di un tetto virtuoso dove custodire e rigenerare idee e confronto per elaborare un progetto per le comunità cominciando da quelle più piccole, ed ecco la partenza da Pozzilli, per poi condurlo secondo i fondatori del movimento in cento città italiane. Un programma ambizioso e ammirevole sulla carta, da osservare e monitorare strada facendo quando le idee dovranno essere poste sulle gambe della concretezza quando sarà necessario sensibilizzare al massimo i poteri locali e la politica, da quelli di più basso profilo istituzionale a quelli più complessi e strutturati ai massimi livelli statali. Gli annunci di queste occasioni sono belle e lodevoli ma spesso rimangono tutte utopie del punto di partenza. Vedremo come andrà a finire. L’obiettivo ancora più nobile è anche quello di trasportare il modello realizzato attraverso i suggerimenti delle piccole realtà locali in Europa. Una meta di arrivo dove articolare e far passare misure popolari dimensionandole sugli interessi di comunità abbandonando le prerogative di indirizzo convenzionale abituale a favore delle politiche per le grandi finanze per le Banche e le lobbies internazionali. Un sogno di altri tempi probabilmente che comporta l’aggregazione in sede locale e nazionale di poderose forze moderate che abbiano prima un traguardo comune sul territorio italiano e poi una conversione concordata su base europea. Tra le opzioni del progetto non manca quella di un forte movimento pezzo forte di un fronte più compatto che vada a  posizionarsi in un tripolarismo nazionale come antagonista al centrosinistra e come punto di forza e di attrazione per quanti si sono smariti sulle vie dell’agnosticismo e dell’assenteismo. Il progetto Patriciello naturalmente viene visto all’esterno con molta attenzione e curiosità non mancando di attirare interesse e pareri favorevoli. Il capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Nicola Cavaliere saluta la Fondazione con vivo interesse, sicuro che possa costituire in una realtà politica come quella attuale, frastagliata al massimo, un riferimento importante per la ricomposizione di una forza moderata di centrodestra capace di riprendere la marcia di Forza Italia da cui Patriciello non si è mai allontanato come i suoi due colleghi Comi e Cicu che hanno riconosciuto il loro legame con gli azzurri e con Berlusconi. E’ anche chiaro che in un momento in cui ognuno cerca di accasarsi autonomamente in luoghi nuovi ma riconosciuti soprattutto dalla gente rimane normale e legittimo farsi  spazio per crearsi le condizioni di candidature certe per il futuro. Fra un anno e mezzo Politiche e Regionali.                                                                                      Aldo Ciaramella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!