REGIONE – Il presidente Cotugno presenta una proposta di legge sulla Polizia municipale

Blackberries Venafro

CAMPOBASSO – Una nuova e unica legge regionale dovrebbe regolare nei prossimi anni tutte le Polizie municipali. La proposta di normativa che comincerà il suo iter in Commissione nella Prima Commissione accompagnata da osservazioni e audizioni è’ stata presentata nel pomeriggio dal presidente del Consiglio regionale Vincenzo Cotugno FB_IMG_1468865442123e condivisa dagli addetti ai lavori che l’hanno ritenuta molto efficace dopo 26 anni di vacatio nel settore capaci di determinare nel corso degli anni contenziosi limitazioni di organico e una serie di insoddisfazioni nei Corpi della stessa Polizia municipale di tutti i paesi e trovatasi sempre al limite del disagio e molte volte dell’umiliazione. Le cifre poi degli organici ridotti all’osso ovunque e di dirigenze supplenti contestate mai organizzate e stabilizzate con Concorsi hanno contribuito a creare caos e malumori anche e soprattutto nei cittadini che non hanno avuto quel servizio pieno che si aspettavano. In Molise come è stato riferito dal comandante dei Vigili di Termoli Cappella il 78% dei Comuni hanno da zero a un vigile con una media di un vigile urbano ogni 1220 abitanti con situazioni che registrano a capo della Polizia locale dirigenti municipali e non graduati andando contro le sentenze del Consiglio di Stato che hanno da tempo decretato quale stato giuridico di tale compito da attribuire al massimo graduato e non al dirigente. La proposta di legge inoltre nella sua parte più pratica nasce dall’esigenza di dare un nuovo assetto normativo alla Polizia della Regione, disciplinato da una legge regionale del 1990, deriva dalle trasformazioni in atto nei nostri Comuni e dalla diffusa domanda di sicurezza delle comunità locali:<Non vogliamo attribuire nuovi compiti alla polizia locale quanto piuttosto fornire – ha detto il presidente Cotugno – un quadro giuridico univoco per la sua operatività e un minimo comune denominatore validi su tutto il territorio regionale. La proposta di legge individua, inoltre  le funzioni di polizia locale intese come l’insieme della attività di prevenzione e di contrasto delle situazioni e dei comportamenti che violano le leggi statali o regionali o i regolamenti locali. Inoltre la proposta prevede che le funzioni di polizia locale spettino ai Comuni alle Province e alla Regione secondo i principi di sussidiarietà differenziazione ed adeguatezza che sovrintendono all’esercizio delle funzioni proprie degli enti locali. Infine lo Stato e le Regioni secondo le rispettive competenze possono con legge conferire funzioni in materia di sicurezza>.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!