FITNESS – Allenamento in palestra, consigli per spalle forti

Blackberries Venafro

BENESSERE – Arrivare in estate con un fisico bello asciutto e definito è il sogno, si sa, di molti che durante l’anno si allenano costantemente. Obiettivi principali glutei, addome e gambe per le donne, parte alta e addome per gli uomini. Ma oggi in particolare vogliamo darvi qualche dritta e qualche esempio pratico per allenare una zona che un po’ a tutti piace tonica e definita, ma che in pochi lavorano correttamente: le spalle.
Quando parliamo di spalla parliamo dell’articolazione formata dalle ossa della scapola, dell’omero e della clavicola con annessi tendini e legamenti. La principale azione dei muscoli della spalla è quella di contenere la testa dell’omero in sede, supportando i movimenti degli arti superiori nello spazio. L’anatomia delle strutture muscolari della spalla ci suggerisce di lavorare con carichi che non vanno nel tempo a creare impingement (infiammazione da contatto tra superfici) , ma di lavorare a seconda della funzione degli stessi con carichi adeguati.
4 piccoli suggerimenti da inserire nella vostra routine di allenamento che vi aiuteranno ad ottenere risultati migliori in totale sicurezza li riportiamo di seguito:
-Curare la mobilità: il classico esercizio del portare il bastone dalla parte anteriore del corpo a quella posteriore senza flettere le braccia migliorerà l’articolarità delle strutture interessate andando a predisporre i muscoli e i tendini ad un lavoro migliore oltre a migliorare la vostra postura
-Lavorare in isometria e stabilizzazione: esercizi come il laputin shrugs o il gb walking (sostenere un peso in alto incastrando la spalla in posizione neutra in su. Chiudere il bacino e camminare mantenendo il braccio in alto con l’addome contratto) vanno a rafforzare i muscoli stabilizzatori della spalla mettendo le strutture tendinee nella condizione migliore di lavoro senza creare danni.
– evitare esercizi oltre ROM: il rom o range of mobility è il range di mobilità della spalla. Se la vostra articolarità è scarsa, prima di eseguire esercizi che vanno oltre questo range cerchiamo di lavorare prima sulla articolarità stessa
– esercizi per la massa sono quelli che riguardano il complesso: non è raro vedere alzate laterali o frontali in periodi di massa e fatti anche male. Esercizi che vanno su strutture piccole come il deltoide difficilmente vi daranno miglioramenti eclatanti in termini di crescita muscolare. Piuttosto alleniamo i muscoli grandi come pettorali, trapezio, scapolari e infine i deltoidi, ma senza strafare e strappare con una tecnica errata.
Ecco dunque 4 dritte che vi aiuteranno a migliorare tono e definizione delle vostre spalle.
Conoscere e muoversi bene per vivere lo sport in bellezza e salute.
ChineSil Dott Mario Silvestri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!