SANITÀ – Parcheggiato in Pronto Soccorso per 20 ore, ancora disagi al Veneziale

Blackberries Venafro

ISERNIA – Carenza di personale sanitario e un numero di pazienti, da prendere in carico, eccessivo per gli infermieri e medici presenti. E’ quanto accade all’ospedale Veneziale di Isernia, nel reparto di emergenza. L’ultimo episodio riguarda un uomo di Roccaravindola che, nel pomeriggio di ieri, è stato trasportato dagli operatori del 118 al Pronto Soccorso, per uno scompenso cardiaco.
Il degente, dopo circa 20 ore, è ancora in attesa di essere ricoverato in reparto.
Nel frattempo è stato adagiato su un lettino di fortuna. “La carenza di personale le condizioni di lavoro di questo pronto soccorso sono orribili – denunciano i familiari – questa notte erano presenti solo un dottore e due infermiere che sono stati costretti a dividersi tra una quantità eccessiva di pazienti. Oggi il personale è cambiato, ma sono sempre troppo pochi per il carico di lavoro presente. Siamo in attesa del ricovero che doveva avvenire alle 15, ma ancora non si sa nulla”.
I familiari che hanno passato la notte accanto al paziente si sono visti costretti anche ad allestire un ‘letto’ sulla barella della shock room, utilizzando lenzuola trovate qua e là nei reparti.
Nulla di nuovo, ma l’ennesima conferma delle difficoltà che sta vivendo, in questo periodo, la sanità pubblica.

lettino di fortuna

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!