VISITA RENZI – Nel Patto per il Molise la realizzazione autostradale San Vittore variante di Venafro

Blackberries Venafro

CAMPOBASSO – Settecentoventisette milioni di euro per 55 interventi già indiviutai e programmati in Regione riferiti a cinque settori: ambiente, territorio, infrastrutture, sviluppo economico e produttivo. Grandi opere in cantiere e 70 milioni da mettere in campo subito oltre a quelle gia presentate qualche settimana fa partite con progetti esecutivi già dal 30 giugno scorso. Un Patto quello firmato da Renzi e Frattura ieri sera all’Unimol che dovrebbe ridare slancio produttivo alla regione e soprattutto realizzare alcune importantissime infrastruuture riconducibili all’ambiente e alla viabilità . Il presidente della Giunta Paolo Di Laura Frattura nel dare il benventuo al Premier Renzi e puntualizzando che il Patto chiarisce:<prima ancora che cominci dove vogliamo andare, cosa vogliamo fare e come vogliamo fare>, ha passato in rassegna quanto è stato trovato sulla strada della riqualificazione di un programma che ha avuto le sue evidenti difficoltà per la politica del passato soprattutto nella sanità settore che ora però si accinge a rivivere un altra stagione sin dal prossimo gennaio quando sbloccato il turn over si potrà ritornare ad assumere personale nelle strutture sanitarie riconsegnando agli ospedali la piena efficienza. Di ritorno da San Giuliano di Puglia a Campobasso con l’elicottero di Renzi è stato sorvolato il lago di Occhito, bacino artificiale su metà territorio molisano da cui attinge acqua la Puglia. E a proposito Frattura ha ricordato a Renzi come sia ingiusto non accedere a misure compensative nel caso pur concedendo una risorsa importante come l’acqua ad una regione limitrofa. Notevoli poi i passi avanti  fatti dalla raccolta differenziata, partita al 3% e prevista all’ obiettivo del 50% nel 2017, dalla comunicazione con la progettazione della banda larga e quindi con la totale copertura regionale e dall’attribuzione da parte del Ministero dello sviluppo economico dell’area di crisi complessa da Bojano a Venafro. Sul rispetto delle regole Frattura ha menzionato i problemi per l’ aggiudicazioine degli appalti pubblici. Dove i ricorsi e la mancanza di una rappresentanza giuridica fermano lavori generando ritardi e quindi interventi che rimangono a metà spesso mai portati a termine. Nel Patto del Molise c’è un pezzetto di autostrada, solo questo. Collegherà San Vittore alla variante di Venafro, la Bifernina potrebbe diventare superstrada a 4 corsie, mentre sarà elettrificato il tratto Roccaravindola Isernia e avviata la metropolitana Matrice Bojano. L’appello finale del presidente della Giunta a Renzi suona così:<Lo slogan del Molise è il Molise fuori dai luoghi comuni, I quattro elementi, Il Molise dell’acqua, del fuoco, dell’aria e della terra sono certo stupiranno anche un toscano, un fiorentino e un pisano; raccontare il Molise all’interno del paese Italia è ciò che vogliamo che chiediamo al Governo sapendo che la logica del fai da te non è più compatibile con la velocità e con i tempi che si hanno>.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!