CRONACA – Condotta di vita illegale, trentenne sottoposto a sorveglianza speciale

Blackberries Venafro

ISERNIA – Nonostante non dichiarasse alcun reddito e non avesse alcun lavoro, manteneva un tenore di vita piuttosto alto. Sotto la lente di ingrandimento della Divisione Anticrimine della Questura di Isernia la condotta, monitorata a lungo, di un trentenne di etnia rom, residente in città.
Nella giornata di ieri, gli uomini della Polizia di Stato, al termine della certosina attività di indagine, lo hanno sottoposto alla misura della Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza della durata di un anno, per “provata ed accertata pericolosità sociale”.
Questi, nonostante fosse gravato da numerosissimi precedenti penali per minaccia, resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, truffe, commesse in più città italiane, ha continuato a delinquere.
In due occasioni, nel 2006 e nel 2014, nonostante fosse gravato da due Avvisi Orali, fu denunciato per truffa ai danni di una persona anziana in provincia di Benevento. Assidua anche la reiterata frequentazione di pregiudicati.
Gli incontri con persone pericolose e l’assenza di un’attività lavorativa, ha portato gli uomini della Polizia a ritenere che il trentenne continuasse a persistere in modo sistematico in un comportamento illecito ed antisociale.
Così, su proposta del Questore di Isernia, Il Tribunale di Isernia ha emesso il provvedimento. Il giovane rom non potrà accompagnarsi con persone pregiudicate, non potrà uscire dalle 22.00 alle 07.00 di ogni giorno, non potrà detenere o portare armi e partecipare a pubbliche riunioni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!