CRONACA – Precipita mentre esplora una grotta, speleologo ferito

pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
mama caffè bar venafro
vaccino salva vita

CAMPOCHIARO – Il corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico (CNSAS) è intervenuto questo pomeriggio per il recupero di uno speleologo ferito durante l’esplorazione della grotta Cul di Bove nel Matese nord orientale.
La grotta, il cui ingresso è situato nel comune di Campochiaro (CB) ad una quota di 1360 mt, ha un dislivello negativo di 913 mt ed uno sviluppo reale di circa 4 km.
Il malcapitato, un uomo di Salerno di quaranta anni, ha iniziato la spedizione con altri compagni questa mattina alle 11:45. Dopo circa quattro ore, giunti alla profondità di 175 mt, è rimasto bloccato a seguito di una caduta di diversi metri, presumibilmente per il cedimento di una fune.
Immediatamente i compagni hanno dato l’allarme, e una numerosa squadra di tecnici del CNSAS si è recata sul posto per raggiungere l’infortunato, prestargli il primo soccorso e, quindi, evacuarlo dal meandro per metterlo in sicurezza ed affidarlo alle cure dei sanitari.
Per consentire il recupero del ferito, dato l’ambiente ipogeo, è stato necessario allestire sistemi di recupero con paranchi ed il coinvolgimento di numerosi tecnici.
Solo dopo diverse ore, verso le 19:45, la squadra di soccorso del CNSAS è riuscita ad estrarre dalla grotta il ragazzo che, tutto sommato, appariva in buone condizioni di salute, nonostante fosse dolorante per la caduta subita.
Si è conclusa, dunque, senza particolari conseguenze la disavventura del giovane speleologo salernitano.

1 2

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: