EVENTI – Monteneresi illustri, ieri le premiazioni

Blackberries Venafro

MONTENERO DI BISACCIA – Una serata unica e irripetibile, che ha suscitato emozioni indimenticabili negli ospiti sul palco e negli spettatori.
Il premio ai monteneresi illustri consegnato ieri sera a Montenero di Bisaccia ha riscosso un successo di pubblico davvero straordinario, coinvolgendo molte centinaia di spettatori che hanno potuto conoscere dal vivo la storia di alcuni personaggi che hanno avuto i natali a Montenero di Bisaccia, o che hanno uno dei genitori nati a Montenero, e che si sono distinti a livello nazionale ed internazionale nelle varie professioni della vita civile, della magistratura, dello sport, della politica, del sindacato, dello spettacolo e del mondo diplomatico.
Intensi e a tratti avvincenti sono stati i racconti della propria vita e della storia professionale da parte dell’attore Luigi Di Pietro, del regista televisivo Angelo Caserio, dell’ex portiere di “Serie A” Nello Malizia, del professore universitario Venanzio Raspa, dello scrittore, politologo ed ex sindacalista Giuseppe De Santis, del presidente del Tribunale di Teramo Giovanni Spinosa, dell’attore e regista Maccio Capatonda, della ballerina Sara Di Vaira e dell’ambasciatore italiano in Bangladesh Mario Palma. “Quello vissuto a Dacca – ha raccontato l’ambasciatore – è stato il momento più difficile della mia carriera. Conoscevo personalmente alcune vittime e questo mi è pesato ancora di più. La minaccia era reale e si temeva un nuovo attacco. Sono rimasto in Ambasciata per seguire la situazione e per stare accanto ai miei collaboratori in quei giorni difficili”.
L’emozione di aver ricevuto un premio nel paese di origine è stato molto evidente in alcuni ospiti e ha reso ancora più coinvolgente la manifestazione.
Molto apprezzato il messaggio video inviato dall’attore Neri Marcorè, il quale ha salutato con affetto gli spettatori ammettendo di essersi avvalso della discreta conoscenza del dialetto montenerese (la madre Ines Sabbatinelli è originaria di Montenero) per l’imitazione di uno dei suoi personaggi.
Grande la simpatia del pubblico per il padrino della serata, il cantante molisano Tony Dallara, che con i suoi aneddoti ha suscitato molta simpatia tra il pubblico presente; Dallara ha cantato alcuni dei suoi pezzi più famosi, ricevendo applausi scroscianti dal pubblico montenerese. “Ce ne hanno messi di anni per consegnarmi un premio dal Molise“. Ha commentato Dallara. “Non mi hanno neanche invitato a Campobasso una volta in 50 anni. Finalmente un premio, era ora. Non riesco a capire il perché, cosa devo fare? Mi devo imbalsamare ed andare in giro a dire che sono nato a Campobasso? Tutti lo sanno che sono nato a Campobasso. Conoscete le mie canzoni, sono contento di cantare, questa sera sono contento di essere qua a Montenero. Posso così dire di essere stato una volta a cantare nel Molise, per i molisani”.
Inevitabile l’attenzione dei fan nei confronti di Maccio Capatonda, che con i suoi tormentoni ha catturato la simpatia di tanti giovani; la palma della più fotografata va probabilmente alla bellissima Sara Di Vaira, la ballerina di Ballando con le Stelle (la trasmissione di Rai Uno condotta da Milly Carlucci), la quale si è concessa con molta simpatia e disponibilità alle numerose richieste di “selfie”.

4 (1) 3 2 1 5 (1)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!