SCIENZA – Nel cielo d’agosto stelle cadenti e non

Blackberries Venafro

STELLE CADENTI – Ad illuminare il cielo di agosto ci saranno altri sciami di meteore, e gli incontri ravvicinati tra la Luna e i pianeti, nonchè il ritorno di Venere. A segnalarlo è l’Unione astrofili italiani (Uai).

Già nei primi dieci giorni del mese si potranno facilmente osservare diversi sciami di meteore: oltre alle alfa Capricornidi e le alfa Arietidi, ce ne saranno altre concentrate nelle costellazioni dell’Aquila e dell’Aquario.

Le regine del mese però saranno le Perseidi di San Lorenzo, il cui spettacolo quest’anno non dovrebbe essere troppo disturbato dalla Luna, che sarà presente solo per alcune ore dopo la fine del crepuscolo e sarà piena il 18 agosto. Il maggior numero di Perseidi si dovrebbe osservare nella serata dell’11 agosto, dal tramonto della Luna fino alle prime luci dell’alba del 12.

Alla fine del mese si potranno osservare anche altri sciami di meteore, come le alfa Cignidi (24 agosto) e le Aurigidi (31 agosto).

Ma oltre alle stelle cadenti, anche i pianeti e la Luna daranno spettacolo ad agosto con diverse congiunzioni. È il caso di Marte e Saturno, sempre più vicini, creando una notevole concentrazione di astri luminosi. L’11 e 12 agosto ci sarà l’allineamento tra Marte, Saturno, la Luna e la stella Antares, mentre la sera del 25 agosto Marte e Saturno saranno sempre più vicini, raggiungendo la distanza minima angolare.

Si conclude il 27 agosto con Venere e Giove protagonisti di un incontro ravvicinato spettacolare, anche se difficile da osservare perchè i due pianeti saranno molto bassi sull’orizzonte.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!