CIAMPINO – Nativo di Venafro il nonno omonimo di Nicandro Casamonica

Blackberries Venafro

CRONACA – C’è qualcosa di Venafro, seppure assai marginale, che riconduce alla morte del giovane rom poco più che ventenne Nicandro Casamonica, deceduto ieri l’altro nell’ambito dell’incendio alla villa di altro giovane della stessa razza che aveva rapito a scopo di matrimonio -giusta la tradizione rom- la sorella del Casamonica, ratto evidentemente non condiviso dalla famiglia di appartenenza della rapita. Dalle prime indagini degli inquirenti che cercano di far luce sull’accaduto e i cui risultati ufficiali si conosceranno solo nei prossimi giorni sembrerebbe che Nicandro Casamonica sia deceduto a seguito di un violento ritorno di fiamma dell’incendio che lui stesso aveva appiccato probabilmente perché non condivideva il ratto della sorella e quindi il successivo matrimonio riparatore. Ma cosa c’entra Venafro in tale bruttissimo fatto di cronaca? Assolutamente nulla per quanto attiene autori e protagonisti, se non fosse che il nonno omonimo del giovane deceduto, appunto Nicandro Casamonica il cui nome di battesimo è di chiare origine venafrane e fa risalire al Patrono della città San Nicandro, era nato e cresciuto a Venafro prima di trasferirsi nella Capitale assieme a tant’altri Casamonica. Da giovane Nicandro Casamonica, il nonno del giovane morto ieri l’altro nell’incendio, aveva rapporti con tanti venafrani e con taluni aveva stabilito anche relazioni assai strette, positivamente mantenute negli anni. Da dire infine che questi era fratello del più famoso Vittorio Casamonica, indiscusso capo dei rom della Capitale ed il cui recente funerale aveva tantissimo fatto parlare i media nazionali per la loro imponenza e  le numerose implicazioni che ne erano derivate.

Tonino Atella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!