POZZILLI – Tiro alla fune tra le parti socio/amministrative

Blackberries Venafro

POZZILLI – Seconda, terza repubblica o anche oltre? Macché! Siamo decisamente alla prima delle repubbliche se è vero com’è vero che in taluni casi, vedi Pozzilli, si pensa di andare avanti col metodo arcaico, superatissimo e del tutto improduttivo sotto il profilo sociale del “picche e ripicche”, ossia “io faccio un dispetto a te”, “tu fai uno sgarbo a me” e via di questo passo! Pensate sia possibile, visti i tempi e le aspettative della collettività, andare avanti con sistemi del genere? Se così la pensate, e se permettete, vi sbagliate di brutto e di grosso, perché metodi siffatti hanno fatto il loro tempo, non portano da nessuna parte e non pagano affatto sul piano civile e sociale. Ed invece c’è chi a Pozzilli la pensa diversamente, tanto che da mesi le cronache dalla bella ed accogliente cittadina all’ingresso occidentale del Molise attestano un tiro alla fune tra le parti socio/amministrative in causa, ossia Comune da una parte e Pro Loco ed altri dall’altra, che sa tanto del più classico “picche e ripicche”, l’inutile metodo dei tempi andati. Sottolineato che non tocca certo al cronista dire se abbia ragione Tizio e torto Caio, cosa che di sicuro alla fine faranno i cittadini se si persisterà in atteggiamenti del genere, certo è che un sistema siffatto al tirar delle somme non premia nessuna delle parti in causa (o in lotta, se si preferisce) e produce un unico effetto: danneggiare la collettività che aspetta risposte ed adempimenti concreti, deludendo tutti! Il film ultimo e intricatissimo di questo nient’affatto piacevole “picche e ripicche” di Pozzilli: Atto Primo – La datata disponibilità in un imprenditore della zona (Scarabeo) a costruire un impianto sportivo in ambito comunale senza oneri a carico del Comune; Atto Secondo – L’amministrazione comunale guidata dal neo Sindaco Passarelli boccia l’idea per mancanza dei presupposti/requisiti di legge; Atto Terzo – Le riserve da parte del consigliere regionale Scarabeo alla nomina del sindaco di Pozzilli a ricoprire contemporaneamente anche il ruolo di Commissario Straordinario del Consorzio Industriale d’Isernia/Venafro ricadente nel territorio comunale di Pozzilli; Atto Quarto – Vengono assunti adempimenti da parte della Regione Molise per scioglimento e cancellazione della Pro Loco di Pozzilli dall’albo regionale delle Pro Loco, ovviamente contestati dalla Pro Loco in questione; Atto Quinto – La Società Sportiva Virtus Pozzilli afferma che le verrebbe impedito l’accesso al campo di calcio; Atto Sesto – Dal Comune si apprende ufficiosamente che atti vandalici sarebbero avvenuti in danno del citato impianto calcistico, dal che l’opportunità dell’intervento; Atto Settimo – La Pro Loco informa di rinunciare all’organizzazione della Notte Bianca non essendo pervenute in tempo le prescritte autorizzazioni da parte del Comune; Atto Ottavo – La Virtus Pozzilli denuncia la mancata contribuzione comunale che metterebbe in forse la partecipazione alla prossima stagione calcistica. E ci fermiamo qui sia perché tant’altro di sicuro ci sfugge data la complessità delle vicende che ballano… e sia perché elencare per intero tale interminabile “picche e ripicche” appare del tutto inutile ed improduttivo per le considerazioni riportate ad inizio di servizio. Ed allora un modestissimo ma deciso suggerimento: non sarebbe più utile da parte di tutte le parti in causa, o in lotta…, agire ed amministrare nell’interesse della collettività giuste le attese di tutti, piuttosto che perdersi in tanto sterili ed improduttive “picche e ripicche”? Riflettino signore e signori, riflettino …

Tonino Atella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!