AMBIENTE – Siringhe e carcasse di topi, degrado in Città

Blackberries Venafro

ISERNIA – Carte gettate a terra, residui di cibo lasciati a deperire lungo le strade, erba incolta, feci di animali sui marciapiedi, carcasse di topi morti e, nei casi più gravi, siringhe abbandonate nei luoghi frequentati dai bambini.
Non stiamo parlando di una squallida periferia di città, ma è la situazione, più volte denunciata anche su Facebook (si veda Obiettivo Isernia o altri gruppi), di degrado e inciviltà che si sta registrando nell’ultimo periodo a Isernia, non in luoghi isolati, ma in pieno centro.
A segnalarci l’ennesimo episodio, né il primo né l’ultimo, è una lettrice che oggi ha voluto inviarci la foto di una siringa ritrovata, questa volta, nella Villa Comunale che, sempre più spesso,  si trasforma in luogo di ritrovo per tossicodipendenti.
L’unica area verde dove poter portare i propri bambini a giocare continua ad essere scenario di abbandono e incuria.
Il luogo, che dovrebbe garantire la sicurezza dei più piccoli, diventa quotidianamente un potenziale pericolo.
A nulla servono le continue richieste dei cittadini all’amministrazione di riqualificare l’ambiente urbano o gli appelli agli isernini di aver più amore e cura per questa città, troppo spesso umiliata dai suoi stessi abitanti; Isernia – soprattutto ora che è estate – sembra ancor più abbandonata a se stessa; gli isernini, dove non arriva la pubblica amministrazione, dovrebbero far leva su educazione e civiltà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!