CRONACA – Rapinò il titolare della struttura di accoglienza, nei guai nigeriano

Blackberries Venafro

ISERNIA – I carabinieri della locale Stazione hanno denunciato per rapina un 28enne nigeriano, ospitato in struttura ricettiva per richiedenti asilo di Pescasseroli (AQ).
Il giovane è responsabile di aver sottratto una somma di circa tremila euro in contanti al gestore della casa di accoglienza: un isernino, che ha denunciato l’episodio agli uomini dell’Arma di Isernia.
I militari hanno accertato che l’extracomunitario gli strappò con forza un sacchetto contenente il denaro e, per fuggire, diede vita ad una colluttazione con l’uomo. Nella circostanza, colpì anche una donna, accorsa in aiuto del responsabile del centro.
L’immediato intervento di altri dipendenti della struttura permise di recuperare l’intera somma di denaro che il nigeriano aveva abbandonato dopo essersi dato alla fuga.

A Capracotta, invece, i carabinieri hanno controllato un cittadino marocchino che è risultato destinatario di un provvedimento di espulsione dal territorio nazionale emesso dal prefetto di Matera già dal 2014. A carico del 40 enne extracomunitario è stato emesso un nuovo decreto di espulsione da parte del prefetto di Isernia con accompagnamento alla frontiera.
Anche a Montaquila, i militari della locale Stazione hanno denunciato al Tribunale per i Minorenni di Campobasso, una coppia di extracomunitari ospitata nella locale struttura di accoglienza.  Secondo quanto accertato, ripetutamente nel corso dell’anno, la coppia ha abbandonato da solo il figlio, di appena un anno, all’interno della struttura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!