REFERENDUM – L’Anpi chiede rispetto per la sua posizione sul NO

Blackberries Venafro

CAMPOBASSO – Nel riconfermare il suo no al Referendum costituzionale il presidente dell’Anpi (Associazione nazionale partigiani d’Italia) Carlo Smuraglia, chiede rispetto per la storia dell’Associazione e ribadisce il valore della libertà d’opinione. A riferirlo è il presidente regionale dell’Associazione Loreto Tizzani che confermando quanto dice Smuraglia riafferma che  non c’è alcuna volontà da parte dell’Anpi, di farsi trascinare in polemiche di basso profilo, né si intende entrare in uno scontro politico tra schieramenti o interni al PD o al centrosinistra. Il Presidente dell’Anpi nazionale, da parte sua, ricorda che c’è stato un congresso e che in quella sede democraticamente è stata confermata, pressoché all’unanimità dei voti, la scelta di difendere la Costituzione e di schierarsi per il NO alla Riforma Boschi – Renzi. Questa posizione non ha nulla a che vedere con le contrapposizioni strumentali o i tatticismi di corto respiro, ma è frutto di un’analisi ponderata e meditata condotta sul merito del quesito referendario inerente i n. 47 articoli della Costituzione che dovrebbero essere modificati. Il Presidente Smuraglia ritiene lesivo della dignità dell’Anpi impedire di esprimere le proprie argomentazioni congressuali a sostegno del NO e ritiene un grave errore obbligare i dirigenti dell’Anpi a recarsi in dibattiti pubblici senza avere piena libertà di parola e di opinione.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!