CULTURA – La valorizzazione del patrimonio culturale delle due Province nell’accordo con il Mibact

Blackberries Venafro

CAMPOBASSO – Niente paura per la biblioteca Albino. Sarà inserita nell’accordo con il Mibact per la valorizzazione del patrimonio culturale della Provincia di Campobasso e della Provincia di Isernia la cui firma ci sarà il prossimo 13 settembre presso la sede del Ministero:<Non hanno ragione d’essere – dichiara il presidente Frattura – i timori maturati in questi giorni per le sorti della biblioteca “Albino” di Campobasso: sarà inserita nella Strategia nazionale per i beni culturali assieme alla sede del Museo Sannitico “Palazzo Mazzarotta”, alle opere del Maestro Antonio Pettinicchi, alla collezione di Giuseppe Ottavio Eliseo, al patrimonio documentario degli Archivi storici provinciali, ai due edifici di proprietà della Provincia di Isernia presenti nell’area del Museo del Paleolitico e al percorso di accesso al sito archeologico di Pietrabbondante.

Il percorso di valorizzazione dell’importante patrimonio culturale delle due Province molisane e di salvaguardia degli otto professionisti, compreso l’impegno per la riallocazione di tre dipendenti della Provincia di Isernia, è salvo e saldo: corrisponde a quanto costruito con il sottosegretario Antimo Cesaro, attento e sensibile interlocutore che ringraziamo per aver riconosciuto da subito l’importanza di beni sapientemente raccolti nel tempo>. In polemica con l’ex presidente della Provincia De Matteis aggiunge:<Lo ringraziamo – sottolinea il presidente della Regione –, anche per la pazienza mostrata per la gestione della vicenda da parte di Rosario De Matteis: una gestione, quella dell’ex presidente della Provincia di Campobasso, a dir poco sorprendente. A precisazione di quanto da lui riferito in questi giorni, e come sempre ci sono note ufficiali a confermare quanto stiamo dicendo, a meno di ventiquattro ore dalla firma fissata lo scorso 3 agosto – ricostruisce Frattura –, l’ex presidente De Matteis ha pensato bene di mostrare per iscritto al Ministero estemporanei dubbi sulla natura di un accordo costruito anche insieme a lui, salvo poi chiedere sempre nello stesso giorno e sempre al Ministero, nell’arco di poco, di ignorare le sue improvvide eccezioni.

La reazione del Mibact la conosciamo tutti: la firma non c’è stata>. Rincarando la dose precisa:<È solo per De Matteis, per un atteggiamento al limite del dilettantesco, che si è rischiato di far saltare l’accordo. Anche per questo abbiamo atteso, fiduciosi, il 31 agosto per voltare pagina e la voltiamo con Antonio Battista. Da subito, dal pomeriggio del 3 agosto, la Regione ha recuperato la condivisione dell’accordo con il Ministero e adesso, assieme ad Antonio Battista e a Lorenzo Coia, lo firmeremo il 13 settembre per tutelare e valorizzare i nostri beni culturali>.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_pluspinterestlinkedinmail

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Pubblicità »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!