LAVORO – Raccolta firme in Molise per la Carta dei diritti universali

Blackberries Venafro

CAMPOBASSO – Dopo lo straordinario risultato sulla sottoscrizione dei tre quesiti referendari legati all’abolizione dei voucher, al ripristino dell’art. 18 e sulla responsabilità solidale del committente negli appalti,  continua fino al 30 settembre la raccolta delle firme in merito alla legge di iniziativa popolare che rimette al centro il tema del lavoro e dei suoi diritti. <Il tema lavoro  – precisa Franco Spina segretario regionale organizzativo della Cgil – deve tornare ad essere la priorità assoluta nell’agenda politica nazionale e regionale, gli ultimi dati allarmanti forniti dall’INPS in merito all’occupazione e alla sua qualità, pongono infiniti interrogativi sul futuro  socio-economico del nostro Paese.

In Italia e nel Molise non si crea lavoro, quel poco che c’è sempre di più  viene assoggettato a regole più flessibili sia normativamente che economicamente. Ed è così che si crea  il dumping sociale, ed è così che esplodono i voucher. Come è possibile che la politica non si interroghi sullo stato di salute della propria gente, non si ponga il tema della qualità del lavoro e dei diritti dei lavoratori e contestualmente di cittadinanza.

La regola meno stato più mercato, ha modificato strutturalmente i punti cardini della Costituzione> Spina si sofferma quindi sui diritti fondamentali del lavoro.<Il lavoro dignitoso, il diritto  alla salute, il diritto all’istruzione, il diritto alla mobilità ad es.,  sono sempre più diritti mancati o a pagamento, ricreando quelle condizioni di disparità sociale che l’Italia ha ben vissuto in passato. Come si fa a non intervenire sulla riforma pensionistica cosiddetta “legge Fornero”, che impedisce ed innalza ulteriormente l’età a chi ha lavorato una vita di andare in pensione e blocca contestualmente la possibilità di assunzione per i giovani>.

Quindi la conclusione.<Come possono parlare i nostri Governanti a tutti i livelli di prospettiva per i giovani se si continua a demolire il lavoro stabile e di qualità rendendo precari a vita e senza speranze proprio i più giovani. Costoro pensano che i Voucher siano la ricetta per il futuro?  Pensano che si possa continuare a comprimere i salari e i diritti ancor più di quanto fatto fino ad oggi?. La Cgil continua a sostenere che occorra riprendere dal basso una iniziativa forte che veda i lavoratori  e i cittadini partecipi di una nuova stagione di diritti. Per queste ragioni invitiamo i cittadini e i lavoratori a sottoscrivere la carta dei diritti recandosi presso le nostre sedi, le segreterie dei propri Comuni di residenza o presso i banchetti che saranno presenti in tutti i fine settimana di settembre nelle principali piazze di Campobasso – Isernia e Termoli>. Per domani 11 settembre, saranno predisposti banchetti anche nei Comuni di Casacalenda e Riccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

PUBBLICITà »

Blackberries Venafro

Scarica l’App Molise Network »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Pubblicità »

Blackberries Venafro
error: Content is protected !!