X SETTEMBRE – Bombardamento, a Isernia la cerimonia di commemorazione

Black&berries Venafro
Assicurazioni Fabrizio Siravo

ISERNIA – Con un tributo di circa 4.000 vittime, rappresenta uno degli eventi più drammatici che abbia mai colpito la Città di Isernia, il cui centro abitato venne completamente raso al suolo. Neanche quest’anno la comunità isernina ha voluto dimenticare il 73° anniversario del bombardamento, avvenuto il 10 settembre 1943.

Erano trascorsi solo due giorni dall’annuncio della firma dell’armistizio da parte del generale Badoglio, quando le forze aeree anglo-americane sorvolarono la zona e, salutate con gioia dai cittadini, sferzarono l’inaspettato attacco, finalizzato a indebolire le linee di resistenza tedesche sul territorio. Questa mattina, nonostante la pioggia battente, puntuali alle 10.23, le campane della Cattedrale di San Pietro Apostolo e le sirene hanno risuonato per ricordare il momento in cui le prime bombe caddero sulla Città.

Dopo la celebrazione della santa messa, officiata dal vescovo della Diocesi di Isernia Venafro Camillo Cibotti, un corteo si è mosso alla volta di piazza X Settembre, dove sono state deposte, ai piedi del monumento dedicato alla memoria delle vittime, le corone d’alloro.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

Colacem
Ferrovie del Gargano

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Aziende in Molise »

error: