AGNONE – Emergenza cinghiali Di Pietro illustra le possibili soluzioni

vaccino salva vita
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – I danni da fauna selvatica e soprattutto quelle causati dai cinghiali sono un flagello per l’agricoltura. Se n’è parlato ieri con l’obiettivo di trovare possibili soluzioni in un dibattito ad Agnone  al Teatro Italo Argentino presente il consigliere regionale delegato alla caccia, Cristiano di Pietro che ha incontrato amministratori locali, cittadini, agricoltorie rappresentanti  del Corpo Forestale dello Stato nonché delle associazioni venatorie.

Un confronto importante e utile ad illustrare ai presenti le iniziative messe in campo dal consigliere Di Pietro per far fronte all’emergenza legata alla massiccia presenza di cinghiali sul territorio che sta producendo danni rilevanti al patrimonio agricolo e zootecnico:<«Ora è il momento di dare risposte concrete – ha dichiarato Di Pietro alla numerosa platea presente –i tempi sono cambiati, lo scenario è mutato e occorre agire in deroga alle normative vigenti che a distanza di un ventennionon sono idonee a salvaguardare il patrimonio faunistico e a garantire la tutela dell’agricoltura e dell’ambiente, nonché l’incolumità delle persone.

Da un lato si è reso necessario – ha proseguito il Consigliere– il ricorso a misure straordinarie come la richiesta dello Stato di calamità naturale presso il Governo nazionale con ampliamento dei termini del periodo di abbattimento. Dall’altro, in linea con quanto previsto dalla legge, prosegue il dialogo costante con l’ISPRA, l’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale per sviluppare attraverso i dovuti censimenti un adeguato piano di prelievo e contenimento. Contemporaneamente, ha concluso Di Pietro, con il secondo atto recentemente protocollato ci stiamo muovendo per far fronte ai danni subiti dagli agricoltori. Un ordine del giorno che sarà presto portato all’attenzione del Consiglio con cui si impegna il Presidente della Giunta regionale a reperire le somme dei decreti ingiuntivi e a prevedere nel prossimo bilancio fondi per liquidare le richieste ancora in atto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: