DROGA – Insospettabili in arrivo dalla Sicilia arrestati al Terminal

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
Smaltimenti Sud
eventi tenuta santa cristina venafro
Maison Du Café Venafro
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino

CAMPOBASSO – Un uomo N.L. di 43 anni e una donna A.A di 40 anni, una coppia residente a Campobasso, incensurata, originari di Agrigento sono stati arrestati ieri sera dopo una perquisizione avvenuta al Terminal del capoluogo regionale in cui i due sono stati trovati in possesso di sostanze stupefacenti atte allo spaccio, di un revolver e munizioni. Insieme a loro c’erano anche i due figli non coinvolti nell’operazione, di cui il figlio di lui con la fidanzata non ancora maggiorenne e il figlio di lei anch’esso minorenne.

Sono stati attesi di ritorno da Palermo, come ha spiegato il Dirigente della Mobile dott. Raffaele Iasi, che raggiungevano ogni 15 giorni per rifornirsi di droga, al Terminal dei bus di Campobasso dagli agenti della squadra Mobile che dopo un’accurata perquisizione hanno trovato nelle borse in loro possesso oltre ai cannoli siciliani anche 700 grammi di hashish e 50 grammi di cocaina ancora da tagliare che avrebbe fruttato, come ha detto il dott. Iasi nel corso della conferenza stampa di stamane, circa 15 mila euro, una pistola illecitamente detenuta e oltre 60 proiettili custoditi dai due: <la droga era stata nascosta – ha detto il dott. Iasi – dalla donna in una borsa insieme ad una cinquantina di proiettili per il revolver trovato, invece comunque scarico.

Addosso all’uomo, che aveva nelle tasche dei pantaloni, rinvenuti anche 11 colpi per la pistola>. L’inizio delle indagini sono state avviate dalle segnalazioni dei residenti della zona dove abitano i due siciliani via Quircio. Molti cittadini di piazza Venezia e via Monforte da tempo, infatti, avevano notato uno strano via vai di giovani  anche minorenni permettendo con le loro informazioni alla Polizia di Stato l’avvio dell’operazione conclusasi ieri sera.

Per i due pende ora l’accusa di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto illegale di munizioni mentre per il 46enne pesa anche la detenzione dell’arma clandestina con matricola abrasata. Intanto la donna è stata rinchiusa nelle carceri di Benevento mentre l’uomo in quelle di Campobasso. L’indagine è stata coordinata dal Sostituto Procuratore dott. Nicola D’Angelo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: