POLIZIA DI STATO – Pesche, reso omaggio al patrono San Michele Arcangelo

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro

ISERNIA/PESCHE – Oggi, alle ore 11.00, presso la chiesa di San Michele Arcangelo a Pesche, la Polizia di Stato della provincia di Isernia, ha reso omaggio al suo patrono con una Santa Messa devozionale officiata da mons. Camillo Cibotti, vescovo della diocesi di Isernia-Venafro. Nella suggestiva cornice di questa chiesa antica si è svolta la cerimonia religiosa alla presenza del questore di Isernia Ruggiero Borzacchiello, del prefetto Fernando Guida, del sindaco di Pesche Ido De Vincenzi e delle altre autorità civili, politiche e militari della provincia.

Alla funzione hanno partecipato, oltre al personale della Polizia di Stato con i propri familiari, i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Polizia di Stato ed i familiari delle vittime del dovere e dei caduti in servizio.
Al termine della cerimonia il sindaco di Pesche ha ringraziato il questore Borzacchiello e tutta la locale Polizia di Stato per aver scelto la chiesa di San Michele Arcangelo per onorare il santo patrono.

Prima della celebrazione religiosa, presso la sala riunioni “Giuseppe Iacovone” della Questura di Isernia, il questore ha proceduto alla consegna delle medaglie di commiato al personale della Polizia di Stato congedato per anzianità dei servizio ed alla consegna delle medaglie di anzianità al personale attualmente in servizio. Le celebrazioni, anche quest’anno, sono state accompagnate dal “Family Day”, giunto alla sua dodicesima edizione, iniziativa volta a favorire momenti di incontro tra il personale ed i propri familiari.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

fabrizio siravo assicurazioni
error: