TALKING TEST – Metodi e strumenti di valutazione dell’intensità di un esercizio

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
faga gioielli venafro isernia cassino
Smaltimenti Sud
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro

FITNESS – E’ ormai risaputo che allenarsi senza una meta, senza un percorso stabilito ad hoc, senza una programmazione valida, è come mettersi in viaggio senza sapere dove arrivare.
Per stabilire gli obiettivi da raggiungere e la strada da seguire è fondamentale, in sede di valutazione iniziale, stabilire i livelli fisici e prestativi di partenza per ottenere info dettagliate sui punti di forza e di debolezza da andare ad allenare, con dei test specifici e grazie a strumentazioni adatte a ciò.
Nel caso del professionismo sportivo c’è uno staff di medici sportivi, fisioterapisti e preparatori atletici che stabiliranno con test in laboratorio e in campo (esempio test di Conconi) i livelli prestativi di partenza. Nel nostro caso invece, di sportivi “comuni” o che si impegnano in competizioni amatoriali, è possibile effettuare dei test più semplici che ci permettono di valutare la nostra situazione atletica iniziale e comunque dare delle basi più concrete all’inizio di un percorso di allenamento rispetto alla casualità.
E’ reperibile infatti su internet un sacco di materiale (tabelle, griglie di valutazione etc) con il quale lavorare effettuando dei test semplicissimi e comparando poi i risultati con le tabelle scaricate. Una volta stabiliti i livelli di partenza possiamo darci degli obiettivi intermedi da raggiungere andando a valutare il loro raggiungimento sempre attraverso l’utilizzo del test scelto in partenza.
Anche durante il percorso di allenamento è importante valutare come si sta lavorando. Oggi esistono apparecchiature in grado di farlo anche abbastanza bene (esempio il cardiofrequenzimetro), ma se non disponiamo di tali apparecchiature, la cosa più semplice è affinare le sensazioni che il nostro corpo ci manda. Un test semplice per valutare che tipo di lavoro stiamo facendo è quello del TALKING TEST: esso consiste nel pronunciare una frase di senso compiuto durante lo svolgimento di un esercizio. Se riesco a parlare con facilità vuol dire che sto lavorando in un regime prettamente aerobico. Se invece mi accorgo di avere difficoltà sono ad una intensità prossima al lavoro anaerobico. Ecco un primo indicatore di COME sto lavorando. Voglio aumentare la mia capillarizzazione e avere più resistenza? Lavorerò a regimi aerobici lunghi. Voglio invece aumentare la mia performance in modo più esplosivo? Mi avvicinerò alle intensità anaerobiche. Non c’è bisogno di essere dei professionisti per cominciare ad allenarsi meglio. Basta farsi la giusta cultura.
E noi di chinesil con molisenetwork siamo qui per aiutarti in questo.
Vuoi allenarti e sapere cosa stai facendo? TALKING TEST e già tutto avrà un senso diverso.
Chinesil Dott Mario Silvestri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
colacem
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

SEGUICI SU FACEBOOK »

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: