REGIONE – Vince sempre la legge dei numeri

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
DR F35 Promozione
eventi tenuta santa cristina venafro
DR 5.0 Promozione

CAMPOBASSO – Treni e viaggiatori lo smantellamento della rete dei  servizi è inesorabile. Abbiamo pubblicato su altra  pagina le posizioni e un certo chiacchiericcio che annuncerebbero la riapertura prima di Natale della tratta ferroviaria Campobasso-Termoli chiusa da qualche mese. Ma le cose non stanno così. La Campobasso-Termoli potrebbe essere chiusa. Definitivamente? Crediamo di si. La Regione e Trenitalia stanno riflettendo seriamente e concretamente su tale soluzione sulla base dei numeri che il servizio produce giornalmente. Meno di una decina di viaggiatori mediatamente al giorno su ogni treno che da Campobasso viaggia verso Termoli, un risultato che comporta, secondo i dati della Regione, costi di oltre mille euro a treno contro una cinquantina di euro di incasso. Le perdite, ovviamente, sono facilmente calcolabili.

Trenitalia, nel frattempo, di fronte a tanto, ha sospeso il servizio al di là di lavori e quant’altro venga riportato in questi ultimi giorni. Ha cominciato a tagliare e risparmiare mettendo sul tragitto montagna-mare il servizio sostitutivo di autobus che potrebbe continuare anche in futuro. Un futuro dove, senza valutare trattasi di un servizio sociale quasi primario  e quindi necessario per la collettività, si punta a revisionare tutto minimizzando nella programmazione dei servizi, a ridisegnare diversi passaggi in particolare nella parte che riguarda il contratto di servizio da rinnovare (domani saranno a Roma per questo il presidente Frattura e l’assessore Nagni) e a riconsiderare la scelta amara della soppressione della linea a vantaggio di un risparmio di circa 2,5 milioni di euro annui.

L’assessore regionale ai trasporti Pierpaolo Nagni molto preoccupato per una definizione in questo senso, inevitabile a quanto pare, ieri ha parlato di risultati ridicoli quelli ottenuti negli ultimi tre anni sul movimento viaggiatori della Campobasso Termoli e perciò di incassi che non giustificherebbero il mantenimento della tratta. Ci chiediamo, ma era proprio indispensabile, se questa dovesse essere la scelta finale concordata tra Regione e Trenitalia, soprattutto di quest’ultima, spendere negli ultimi cinque per  lavori di ammodernamento del tratto ferroviario Campobasso Termoli  circa 18,5 milioni di euro? Un intervento finanziario considerevole che verrebbe buttato dai finestrini dei treni e non utilizzato, perciò, a beneficio dei pendolari, dei viaggiatori, dei lavoratori delle Ferrovie dello Stato e quindi della comunità molisana.           

Aldo Ciaramella

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
Futuro Molise
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: