REFERENDUM – Si vs No, convegno dibattito per gli alunni del Cuoco Manuppella

Smaltimenti Sud
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
pasta La Molisana
faga gioielli venafro isernia cassino
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Maison Du Café Venafro
eventi tenuta santa cristina venafro

ISERNIA – Il prossimo 4 dicembre si torna alle urne per approvare o respingere la riforma della Costituzione.  Questo referendum costituzionale, si presenta particolarmente atteso, importante e controverso perché va a modificare quarantasette dei centotrentanove articoli  della legge fondamentale del nostro Stato.

Sull’onda di questo acceso dibattito nazionale, date le forti ripercussioni che la riforma costituzionale potrebbe avere sulla vita quotidiana dei cittadini, la comunità scolastica dell’ISIS Cuoco-Manuppella di Isernia ha promosso un incontro/dibattito per il prossimo sabato 26 novembre, alle ore 9.30, presso la sala convegni della Provincia- via G. Berta.

Daranno vita a questo importante appuntamento formativo, l’avv. Bice Antonelli per le ragioni del SI e il prof. Vincenzo Umberto Colalillo per le ragioni del NO; introdurrà i lavori la dott.ssa Mariella Di Sanza  dirigente scolastico, modererà e tirerà le conclusioni del dibattito il prof. Giovanni Piero Frattaruolo  docente di Diritto-Economia.

Un’occasione formativa voluta fortemente dagli stessi alunni delle classi quarte e quinte, che si vedono cittadini attori attraverso il loro primo voto, coscienti che è diritto-dovere di ogni società civile informarsi, pronunciarsi e assumersi le proprie responsabilità, per costruire in coscienza il bene comune del Paese.

“Appuntamento educativo – afferma la dirigente scolastica – che mira ad implementare la costruzione nei cuori e nelle menti dei nostri ragazzi dello status di cittadino, cioè la condizione di chi è titolare di diritti civili, politici e sociali. Infatti, la maturità dei nostri studenti ci ha fatto riflettere e per certi versi, anche ci ha sorpresi, quando lo scorso 10 novembre, insieme ai docenti e agli alunni delle altre scuole isernine, numerosi hanno partecipato alla manifestazione che faceva istanza agli enti locali preposti di garantire agli studenti di ogni ordine e grado edifici scolastici sicuri.

Alunni che, -ricorda Mariella Di Sanza – al termine della manifestazione, sono rientrati in classe coscienti di coniugare il loro diritto di manifestare con il loro diritto-dovere di apprendere e studiare per essere cittadini migliori del nostro domani, cittadini informati e consapevoli.

La scuola, quindi, si pone l’obiettivo, con questo incontro, di determinare negli alunni un voto che abbia una sua ragion d’essere.

A conferma della necessità della formazione di una coscienza critica dei nostri alunni, a tutt’oggi è condivisibile e valida -conclude – l’affermazione del noto giurista e professore universitario Piero Calamandrei, che indirizzò all’Assemblea Costituente del 1947: Quando l’Assemblea discuterà pubblicamente la nuova Costituzione, i banchi del Governo dovranno essere vuoti; estraneo nel pari deve rimanere il Governo alla formazione del progetto, se si vuole che questo scaturisca interamente dalla libera determinazione dell’Assemblea sovrana”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
faga gioielli venafro isernia cassino
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: