EVENTI – Rosario Sorrentino agli studenti: “Siate fieri delle vostre passioni”

pasta La Molisana
Maison Du Café Venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
Smaltimenti Sud
faga gioielli venafro isernia cassino
ristorante il monsignore venafro
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia

ISERNIA – “Siate fieri delle vostre idee e delle vostre passioni. E’ questo il principale mattoncino per arrivare a un’autostima più strutturata che rappresenta una guida per affrontare le mille incognite vita”.

Lo ha detto il neurologo Rosario Sorrentino a 300 studenti del Liceo ‘Cuoco-Manuppella’ di Isernia, durante un incontro che la scuola ha voluto come apertura del progetto dal titolo: “La paura è un’emozione”.

L’obiettivo è insegnare agli alunni a non considerare la paura come una forza misteriosa e paralizzante. Il percorso è strutturato in più incontri, tra novembre e maggio, a cui parteciperanno esperti in grado di fornire valide testimonianze sul tema.

Un progetto evento programmato dal Dirigente Scolastico Mariella Di Sanza e dalle docenti Mariella Spaziano, Linda Berardi, Pina Fardone, Evelina Castaldi, Grazia Pizzi, Rossella Ietto, Loredana Giambartolomei.

Parte integrante è il lavoro dell’artista-docente della scuola Valentino Robbio che cura la realizzazione delle locandine. La parte finale del progetto prevede prove di realtà. Gli studenti rappresenteranno, in tutte le forme dell’arte, l’evoluzione del loro rapporto con la paura.

Il neurologo romano, autore di due best seller: “Panico: una bugia del cervello” e “Rabbia: un’emozione che non sappiamo controllare”, dopo un breve intervento ha voluto che fossero gli studenti a porgli domande.
Ne è nato un confronto durato più di un’ora.

“Sono rimasto molto sorpreso – ha commentato Sorrentino – della disinvolta capacità dei ragazzi di fare domande in pubblico. Da esse è venuto fuori il timore, tipico dell’età adolescenziale, di deludere gli altri, la mancanza di autostima e fiducia in se stessi e, soprattutto, una sorta di necessità di andare a caccia di quei comportamenti che possano consolidare un’identità condivisa con i propri compagni”. “La scuola si conferma – ha aggiunto – il luogo privilegiato per lanciare messaggi positivi”.

Sorrentino, da alcuni anni, sta conducendo una battaglia contro la cannabis. Ai ragazzi ha spiegato anche il perché: “Non è un droga leggera. In alcune persone, predisposte, può rappresentare l’esordio di una sofferenza, di un disagio mentale che può durare per un lungo periodo”.

A Isernia ha annunciato che presto uscirà un libro, scritto a quattro mani con la figlia adolescente, “per creare uno scossone, una forte riflessione sulle conseguenze della cannabis. Un libro – ha concluso – che parlerà ai giovani e alle loro famiglie”.

IMG-20161122-WA0001IMG-20161122-WA0000

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio
colacem
panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem
venafro farmaciadelcorso glutenfree
panettone di caprio

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: