SPORT – Variazione dello stimolo allenante, la differenza

Assicurazioni Fabrizio Siravo
5x1000 Neuromed
Black&berries Venafro
franchitti interiors

SPORT – Avete mai provato a ripetere per un certo periodo lo stesso esercizio? Vi siete accorti di cosa è successo?

Le prime volte che vi siete avvicinati a quell’esercizio il giorno dopo eravate immobili presi dai dolori muscolari (DOMS), mentre già dalle volte successive questo fenomeno era sempre meno presente. Perché?

Perché il corpo a seguito di uno stimolo allenante subisce una serie di adattamenti che portano l’organismo stesso ad un livello performante superiore, così da ottenere una risposta migliore ad un successivo allenamento.

Questo fenomeno è definito adattamento e con l’andare avanti della preparazione diventa sempre più dominante, tanto che a quello stimolo si diventa quasi indifferenti.

Continuare con lo stesso esercizio eseguito con le stesse intensità, con gli stessi volumi e senza variazioni porta ad un adattamento nella prima fase, e ad uno stallo poi.

Il fisico per ottenere miglioramenti via via graduali, ha bisogno di subire stimoli di allenamento sempre diversi, in intensità, volume e varietà degli esercizi.

Si chiama questo principio della progressione del carico, senza il quale il corpo non otterrà mai miglioramenti sostanziali.

Un altro importante principio è quello della variazione dello stimolo. Oltre a variare incrementando di volta in volta carichi ed intensità dell’esercizio, è importante ad intervalli regolari variare anche l’esercizio stesso come esecuzione tecnica, magari inserendo qualche variante che coinvolga maggiormente i muscoli stabilizzatori del movimento stesso.

Su questi due pilastri si fonda la preparazione atletica tradizionale. Pensare di ottenere miglioramenti con un esercizio sempre uguale è come cercare un ago in un pagliaio, e dopo un primo miglioramento si avrà stallo e regressione.

Studiare le possibili varianti, gli incrementi e le nuove metodologie di un allenamento è compito di un professionista del settore, come un chinesiologo.

Non affidarti troppo al fai da te se le tue conoscenze sono limitate.

ChineSil Dott Mario Silvestri

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »

PUBBLICITA’ »

franchitti interiors
Colacem

Resta aggiornato »

Pubblicità »

Pubblicità »