25 NOVEMBRE – Violenza contro le donne, convegno in Prefettura

faga gioielli venafro isernia cassino
sanificazione disinfezione pulizia venafro isernia
eventi tenuta santa cristina venafro
ristorante il monsignore venafro
Maison Du Café Venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana

ISERNIA – In occasione della “Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne”, istituita dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite e celebrata ogni anno il 25 novembre, in ricordo del brutale assassinio delle tre sorelle Mirabal, colpevoli di aver tentato di contrastare il regime dittatoriale nella Repubblica Dominicana, la Prefettura di Isernia, in collaborazione con la FIDAPA – Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari –  del capoluogo pentro, ha  organizzato un convegno sul tema, che si è svolto stamani presso il Salone di rappresentanza del Palazzo del Governo.

Dopo i saluti del prefetto di Isernia, Fernando Guida, e della presidente della FIDAPA, Rita Santoro, sono intervenute l’avvocato Serenella Sèstito, presidente di “Ti Amo da Morire Onlus”, associazione contro il femminicidio che, attraverso uno sportello legale e psicologico, offre assistenza gratuita e in forma anonima alle donne vittime di violenza, la dr.ssa Anna Paolella, pedagogista, Referente per la Legalità dell’Ufficio Scolastico Regionale del Molise, e la Dr.ssa Francesca Capozza, psicologa, psicoterapeuta e criminologa.

Gli interventi susseguitisi nel corso della giornata hanno permesso di inquadrare il fenomeno attraverso “punti di osservazione” differenti: dal punto di vista normativo, con particolare riferimento all’introduzione del reato di “stalking” nel nostro ordinamento giuridico ed alle sue caratteristiche; dal punto di vista socio-pedagogico, mediante un excursus sull’evoluzione del ruolo della donna nella famiglia e nella società nel corso della storia, anche in relazione ai modelli culturali e di apprendimento, e, infine, dal punto di vista psicologico, riguardo alle potenzialità e ai rischi che possono annidarsi nelle relazioni amorose, riconducibili alle prime relazioni di attaccamento sperimentate dal bambino con le figure genitoriali.

L’evento, oltre a rappresentare un momento di riflessione su un tema così delicato e sull’importanza che Istituzioni, Magistratura, Forze di Polizia, Enti locali ed Associazioni facciano “rete” intorno alle donne vittime di violenza, ha costituito anche l’occasione per un coinvolgimento delle giovani generazioni – era presente una delegazione di studenti degli Istituti superiori della provincia – nella consapevolezza che il fenomeno ha radici soprattutto culturali e che va, quindi, contrastato educando al rispetto di genere, fin dalla più tenera età, nelle famiglie e nella scuola.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem
panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

panettone artigianele natale di caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
venafro farmaciadelcorso glutenfree
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: