LUTTO – Scompare un amico ed un uomo d’altri tempi

Smaltimenti Sud
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – E’ morto all’età di 70 anni stroncato da un male oscuro ma brutale, Berardino Vitarelli già sindaco per molti anni di Tufara presidente della Comunità montana “Fortore” di Riccia, componente del Cda della Asl di Campobasso presidente della Scuola infermieri annessa un tempo alla Asl funzionario in pensione dell Associazione allevatori del Molise.

sindaco 2(foto Faioli)

Un amministratore sensibile e attento, cattolico fervente, uomo di grande capacità umana portato e votato nell’animo alla solidarietà e alla vicinanza per i più deboli e di quanti hanno avuto bisogno a cui lui ha sempre offerto la sua pazienza l’ascolto e l’impegno al concreto. Una dote che per qualche anno, purtroppo, gli è costata anche qualcosa che lo hanno ripiegato in modo nobile e silente nei rapporti con gli altri come era nel suo stile di comprensione verso tutti. Una fase della vita che lo ha profondamente prostrato e segnato in politica e soprattutto come uomo da cui ne è uscito in seguito a testa alta dedicandosi in seguito alla quiete  alla piacevolezza ambientale del suo paese al rapporto sincero e spontaneo e soprattutto ai suoi amici più vicini. Amministratore lungimirante d’altri tempi, che negli anni ’80 cercò di dare una svolta determinante, magari in quel momento apparì tale per i presupposti da lui costruiti,  alla sua Comunità, all’ente montano da lui guidato attraverso l’intercettazione di  interventi strutturali di grande respiro ambientale e turistico soprattutto nell’area montana di Pianelle, pianoro ricadente nel Comune di Tufara, dove, sotto il suo mandato di sindaco, realizzò un magnifico villaggio turistico in mezzo ad un paradiso paesaggistico a circa mille metri di altitudine, un gioiello di ricettività montana e biodiversità poi abbandonato e devastato dall’incuria, oggi quasi semidistrutto dalle intemperie e da una certa insensibilità che ne è seguita che non ha mai creduto in quel progetto che Vitarelli aveva inseguito per una vita e realizzato nel punto più alto e più bello del suo Comune. Un crocevia naturalistico con l’aspirazione di un traguardo turistico e promozionale per il territorio e per il Molise tra Puglie, Molise e Campania desolatamente trascurato e mai riqualificato. Un programma compiuto avviato con grande entusiasmo successivamente naufragato che lo ha tormentato fino agli ultimi giorni.  Qualche anno fa quando pensava probabilmente anche di rituffarsi in politica nel suo paese, Tufara, per riprendere e forse condurre a termine i suoi vecchi sogni e traguardi a sostegno del Fortore e della sua Comunità, un terribile male lo ha segnato e sbarrato la strada. Da qui una vita tutta in salita tra ospedali giorni bui addensati di dolore e cupi pensieri senza mai mancare però  l’affetto della famiglia dei suoi amici e soprattutto senza mai staccarsi dalla fede, sorgente inesauribile del suo cammino di vita, che non ha mai abbandonato neppure nei giorni di maggiore sconforto. Nel segno del rispetto che aveva di tutti.

Aldo Ciaramella

 (foto Faioli)sindaco 6sindaco 4sindaco 1sindaco 311111

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail
NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

NOTIFICA PER PUBBLICI PROCLAMI in ottemperanza alle ordinanze del TAR Molise nn. 162/2020 e 88/2021, rese nel giudizio N.R.G. 186/2020

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: