NON AUTOSUFFICIENZA – I Cristiano Sociali chiedono la tutela per i malati locali

stampa digitale pubblicità black&barry venafro
pasta La Molisana
Smaltimenti Sud
vaccino salva vita
mama caffè bar venafro

CAMPOBASSO – Non autosufficienza in Molise. I Cristiano sociali denunciano il persistere dal 1 giugno di una situazione caotica in questo settore con centinaia di pazienti che non accedono più alla prestazione mensile di 400 euro e che ancora non ricevono forme di tutela, presa in carico o specifico servizio di assistenza domiciliare.

<E’ singolare che lo Stato – puntualizzano Piera Liberanome e Roberta Iacovantuono dei Coordinamenti regionale e provinciale –  abbia incrementato il trasferimento dei fondi alla Regione Molise per innalzare la qualità dei servizi e ampliare il numero delle persone da prendere in carico, e da 6 mesi sta accadendo il contrario con il taglio dell’80% dei pazienti a cui viene riconosciuto il rimborso di 400 euro mensili e l’assenza di pianificazione di interventi domiciliari, servizi e assistenza socio-sanitaria>.

Il Movimento dei Cristiano Sociali nei mesi scorsi ha inoltrato una petizione popolare al Consiglio Regionale sottoscritto da più di mille cittadini molisani in cui sollecitava chiarimenti su questa problematica delicatissima, <ma ad oggi- precisano i Cristiano Sociali –  non c’è stato alcun riscontro di alcun genere, né in termini risolutivi ed operativi, e né offrendo un minimo di risposta alle questioni sollevate>.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
maison Du Cafè Venafro Pasqua

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Pasqua
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

error: