CATTOLICA – Rischio chiusura per i tagli al budget

faga gioielli venafro isernia cassino
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud
ristorante il monsignore venafro
eventi tenuta santa cristina venafro
pasta La Molisana

CAMPOBASSO – Tagli per circa 5,5 milioni di euro e rischio chiusura. La Cattolica di contrada Tappino ai tagli del budget degli ultimi anni compreso quello in corso non ci sta e alza il livello della sua protesta rimettendosi anche ai cittadini che usufruiscono dei servizi della struttura ospedaliera specialistica del capoluogo regionale. Ovviamente si chiede collaborazione in un’azione eventuale di protesta e quindi di rivendicazione di un esercizio che dovrebbe avere la pienezza della risposta. La Fondazione a proposito comunica i dati dei tagli e rileva che <nel 2015 sono stati tagliati quasi 3.000.000 euro di assistenza specialistica (visite specialistiche, analisi, radiologia, radioterapia) in data 14 dicembre a valere dal mese di gennaio precedente. Quest’anno tagliati ammontano, invece, a 2.600.000 euro sui ricoveri dei pazienti che hanno scelto di farsi curare in Fondazione, in data 29 novembre a valere dal gennaio 2016. L’anno scorso il taglio di quasi 3.000.000 euro ha riguardato solo la Fondazione Giovanni Paolo II, alla quale era stato assicurato che sarebbe stata l’ultima volta in quanto nel corso del 2016 si sarebbe attuata l’integrazione e quindi l’utilizzo di tutto il bellissimo ospedale anche per i molisani che scelgono il Cardarelli avrebbe almeno consentito di ottimizzare i costi di entrambi e la collaborazione pubblico/privato avrebbe garantito un migliore rapporto istituzionale; sappiamo tutti che già da febbraio la regione ha iniziato la lunga storia del cambio di Governance e dell’acquisizione dell’immobile, ma di questo non serve parlarne più> Da qui le considerazioni dei vertici della Cattolica che sottolinea come <sia stato sbagliato fidarsi, così come ha sbagliato a pensare che avendo già dato nel 2015, da sola !!, nel 2016 sarebbe stata risparmiata da ulteriori tagli, questa volta in compagnia – triste !?! -di tutti gli altri erogatori privati. In due anni alla Fondazione sono stati tagliati quasi 5.500.000 euro sul bdg precedente, caso più unico che raro, rendendo vani tutti gli sforzi portati avanti da tutti coloro che vi lavorano, i quali hanno messo mano a vari processi di riorganizzazione per ottenere un buon livello di efficientamento della struttura, senza parlare di licenziamenti e continuando a mantenere i livelli di qualità dell’assistenza che hanno sempre contraddistinto la struttura di proprietà dell’Università Cattolica e, nello stesso tempo, ottenere il pareggio di bilancio e l’equilibrio economico necessario a garantire una buona prospettiva futura. Si è potuto così dimostrare che la Fondazione è una struttura che può dare assistenza di qualità e equilibrare costi e ricavi, quindi può essere senz’altro una risorsa per la regione Molise , per i cittadini molisani e per tutti i pazienti che la scelgono per farsi curare> Un presagio triste ci si augura inattuabile.<Ma adesso abbiamo capito che tutto  – continua la notta della Cattolica – è stato inutile perché qualcuno ha deciso di farla fallire, di farla chiudere, di rendere vani gli sforzi di tutti i lavoratori che hanno fatto anni di sacrifici per la struttura e di tutti quei pazienti che continuano a volersene avvalere per la qualità delle cure. È chiaro che  chi per due anni ha pesantemente penalizzato tale struttura non può pensare che si possa sopportare tutto questo come se niente fosse e quindi quando qualcuno inizia a paventare la chiusura non potrà stupirsi se il Molise perderà un centro di eccellenza che oltre ad accogliere i pazienti con competenza e spirito cristiano lo fa pure ottimizzando i costi e quindi la spesa della regione> L’appello alla gente:<Adesso si attende di capire dalla gente comune del Molise che posizione vogliono prendere nei confronti di tale prospettiva sempre più verosimile>.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

pasticceria Di Caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
Maison Du Café Venafro
panettone di caprio
Futuro Molise
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Futuro Molise
Maison Du Café Venafro
pasticceria Di Caprio
panettone di caprio
faga gioielli venafro isernia cassino
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

Aziende in Molise »

  • Maxi affari

    MAXI AFFARI

    by on
    Maxi affari srls SS85 Venafrana, 25+600 86077 Loc. Trivento Pozzilli (IS) © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Bar il Centrale Venafro

    BAR IL CENTRALE

    by on
    Bar il Centrale Corso Campano, 34 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 904280 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • power car officina meccanica venafro

    POWER CAR

    by on
    Power Car srls SS 85 Venafrana, 10 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 900951 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • ASSIKURA ASSICURAZIONI

    by on
    Assikura assicurazioni di Siravo Fabrizio Via Alessandro Volta n. 4, 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 250669 Cell. 335 1550250 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • Forte Carni E Salumi La Porchetta

    FORTE CARNI E SALUMI LA PORCHETTA

    by on
    “Forte” Carni E Salumi La Porchetta Via Atinense, 86077 Pozzilli (IS) Telefono 371 3358072 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • La Taverna di Camillo

    LA TAVERNA DI CAMILLO

    by on
    La Taverna di Camillo Via Maria Pia di Savoia, 125 – 86079 Venafro (IS) Telefono 342 1267431 © RIPRODUZIONE RISERVATA
  • DIMENSIONE SPORT

    by on
    Dimensione Sport Corso Campano, 173 – 86079 Venafro (IS) Telefono 0865 902217   © RIPRODUZIONE RISERVATA
error: