REFERENDUM – Matite sospette alla sezione 17, sequestrate e sostituite

vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
Smaltimenti Sud
stampa digitale pubblicità black&barry venafro

ISERNIA – Una matita identica a quelle copiative regolamentari usate per le votazioni, ma più sottile. Il fatto è accaduto al seggio 17 dell’Istituto d’Arte di Isernia.

Così un’insegnante, insospettita, ha provato a cancellare il segno apposto sulla scheda referendaria nell’urna e si è accorta che il segno non era indelebile, segnalando il caso alla sicurezza sul posto. L’episodio è stato riportato dall’Ansa. Sul posto è intervenuta anche la Digos. Le matite sospette sono state sequestrate e sostituite con altre copiative.

Il seggio è rimasto chiuso una quindicina di minuti, poco dopo le 14,00, quando sono intervenuti alcuni funzionari della Prefettura di Isernia.

“Sono entrata nell’urna, al seggio 17 dell’Istituto d’Arte di Isernia, facendo molta attenzione ai particolari e mi sono accorta che la matita era identica ma più sottile rispetto a quelle usate per le votazioni”, racconta l’insegnante che ha segnalato il caso, Rita Farricelli, 60 anni all’agenzia di stampa. Le operazioni di voto al seggio sono regolari e, fino alla segnalazione, avevano votato 130 persone.

Dopo questo episodio, i rappresentanti di Sel, tra i partiti del Comitato del No, stanno presidiando tutti i seggi.
“Sulle prime – ha affermato Gigetta Altopiedi, una delle rappresentanti del partito – pensavamo fosse dovuto a imperizia dei presidenti, ora dalla stampa apprendiamo che le matite cancellabili sono state trovate su scala nazionale”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

colacem
Follie Italia Isernia
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: