RIFONDAZIONE – 126 universitari pur idonei non percepiranno borse di studio per mancanza di fondi

vaccino salva vita
mama caffè bar venafro
pasta La Molisana
stampa digitale pubblicità black&barry venafro
Smaltimenti Sud

CAMPOBASSO – Lo studio e quindi anche quello universitario è un diritto ma con le poche borse di studio assegnate dall’Esu Molise diventa davvero difficile per gli univerisitari bisognosi mantenersi agli studi. Lo denuncia Rifondazione comunista che mette in evidenza come dalla recente pubblicazione relativa alla graduatoria dei beneficiari delle borse di studio degli studenti Unimol emerge che più del 18% degli aventi diritto non percepirà il sussidio economico.

In particolare, 126 studenti su 682 aventi diritto risultano idonei non beneficiari. In pratica tali studenti, pur essendo idonei in base a requisiti di reddito e di merito, non percepiranno la borsa a causa dell’inadeguato finanziamento all’ESU (Ente per il diritto allo studio universitario) da parte della Regione Molise.

<Continuiamo a constatare – sottolinea Rc –  che la tutela del diritto allo studio, nonostante la recente approvazione della relativa nuova legge regionale, è condizionata da un insufficienza di fondi che, unitamente al disinteresse di Consiglio regionale e Giunta Frattura, determina forti disagi e difficoltà a studenti cui la collettività ha invece il dovere di garantire la possibilità di iniziare e completare il proprio percorso accademico.

Sia l’allora governo regionale Iorio che l’attuale Frattura non hanno investito nella formazione degli studenti bravi e meritevoli ma privi di mezzi, pertanto è evidente la scarsa sensibilità al tema>.  Colpa anche dell’Isee introdotto dal Governo Renzi i cui criteri hanno determinato una diminuzione delle assegnazioni agli aventi diritto: <Infatti si è passati dai 949 idonei dell’anno accademico 2013-2014 ai 682 del 2016-2017, con una riduzione quindi del 28%.

La pervasiva logica neoliberista di riduzione della spesa pubblica, cui si informa la politica nazionale e locale, si riflette dunque inevitabilmente sulla mancata tutela di quei diritti sociali che invece sono pienamente garantiti dalla Costituzione repubblicana, compreso il diritto allo studio>.

Rifondazione Comunista chiede perciò la copertura totale delle borse di studio degli studenti Unimol, nel pieno rispetto dell’art. 34 della Costituzione, il quale stabilisce che i capaci e meritevoli, anche se privi di mezzi, hanno diritto di raggiungere i gradi più alti degli studi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Facebooktwittergoogle_plusmail

Pubblicità »

maison Du Cafè Venafro Natale
Follie Italia Isernia
colacem

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

PUBBLICITA’

Pubblicità »

Follie Italia Isernia
colacem
maison Du Cafè Venafro Natale

resta aggiornato »

WhatsApp Molise Network

LAVORA CON NOI »

aziende in molise »

esco fiat lux
fabrizio siravo assicurazioni
error: